Politica Copertino 

Copertino: si discute Il futuro della mobilità cittadina

A Copertino si programma il futuro della mobilità con il bike hub Dynamob 2.0 e la chiusura al traffico veicolare del centro storico

Oggi alle 17 presso l’ex convento delle Clarisse, il workshop di presentazione su come avviare e gestire un'impresa per la mobilità in bicicletta, che vedrà come riferimento l’amministrazione comunale, che oltre ad acquistare una nuova flotta di e-bike si appresta ad allestire dei punti di ricarica e condivisione delle bici e uno spazio fisico per il primo “Bike Hub”cittadino.

Quanto al borgo antico invece diverrà off limits per le auto, ad eccezione dei residenti, nei fine settimana estivi sino al prossimo 30 settembre.

A darne comunicazione alla cittadinanza anche a mezzo social, la prima cittadina di Copertino, Sandrina Schito, che ne motiva la scelta in attesa dell’introduzione della ZTL. “Con il bilancio di previsione, che sarà portato in consiglio nelle prossime settimane e che contiene le somme per l'acquisto dei varchi per l'attivazione della Ztl, avrà inizio il processo che trasformerà il nostro centro storico in una zona a traffico limitato. Il lockdown – chiarisce la sindaca - ha posticipato ogni azione già intrapresa, in vista delle autorizzazioni ministeriali. Per tutti i fine settimana fino a settembre, il centro storico sarà chiuso al traffico veicolare, ad eccezione dei residenti”.

Provvedimento che nello specifico avrà validità dalle ore 21 del venerdì fino alle 6 del lunedì successivo. I varchi saranno controllati dagli uomini della polizia municipale, che ne consentiranno l’accesso ai soli residenti. “Da settembre – prosegue Schito - partirà poi l'ascolto dei residenti, degli esercizi commerciali, delle associazioni, per condividere modalità, orari, adeguati alla vivibilità dei cittadini e delle famiglie, che potranno riappropriarsi di questi spazi pubblici e vivere le piazze in sicurezza. Un processo – afferma la sindaca - che richiede un cambio di mentalità e di stili di vita, ma i tempi sono maturi”.

Andrea Tafuro  

Potrebbeinteressarti