Cinema Eventi Lecce 

Festival del Cinema Europeo, Sergio Rubini riceve l'Ulivo d'Oro

Stasera sarà presentato Tutto l’amore che c’è del 2000 (ore 20.30, Sala 2, Multisala Massimo), film ambientato in un paese pugliese a metà anni ’70 che racconta la storia di un ragazzo che vorrebbe crescere in fretta.

Sergio Rubini è a Lecce per la sezione I Protagonisti del Cinema Italiano della XXIII edizione del Festival del Cinema Europeo.

Stasera Rubini, in un incontro con il pubblico moderato da Enrico Magrelli, riceverà l’Ulivo d’oro alla Carriera dal direttore Alberto La Monica. Al termine sarà presentato Tutto l’amore che c’è del 2000 (ore 20:30, in Sala 2, Multisala Massimo), film ambientato in un paesino pugliese a metà anni ’70 che racconta la storia di un ragazzo che vorrebbe crescere in fretta. Tutto cambia con l’arrivo di tre ragazze del Nord che gettano scompiglio nel suo gruppo.

Tra i dieci film in anteprima nazionale in concorso per l’Ulivo d’Oro – Premio Cristina Soldano, alle 18.00 in Sala 3, 9th Step di Irma Puzauskaite (Lituania), pellicola che percorre la vita di tre persone alla ricerca della strada della moralità e del perdono. Al termine della proiezione incontro con la regista. Sempre in concorso, alle ore 21.00, Sala 3, You will not have my hate di Kilian Riedhof (Germania, Francia, Belgio), basato sul romanzo autobiografico di Antoine Leiris, che racconta la perdita da parte di Antoine della moglie Hélène negli attentati terroristici nella sala concerti Le Bataclan di Parigi e di come l’uomo reagisce al dolore per amore del figlio. Il regista incontrerà il pubblico.

Finalista del Premio Mario Verdone, Re Granchio di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis sarà presentato alle ore 18:30 in Sala 1. Italia, giorni nostri. Alcuni vecchi cacciatori ricordano la storia di Luciano, vissuto nell’800 in un borgo della Tuscia. Il suo stile di vita ribelle lo ha reso un reietto e un atto accelerato lo costringe all’esilio dove va in cerca di un misterioso tesoro.

La settima giornata del festival prosegue con l’anteprima per la sezione Cinema & Realtà (ore 18 - Sala 1) di Milva di Angelo Domenico Capogna, presente in sala al termine della proiezione. Si tratta di un mockumentary ambientato in un futuro, il 2036, nel quale l’Ilva di Taranto è diventata una fabbrica per la produzione di canapa e i suoi edifici sono riqualificati creando un Museo dedicato alla memoria storica di ciò che l’uomo non deve più commettere.

Tutti i film della Sezione Cinema e Realtà saranno candidati alla Menzione speciale “Cinecittà News” per il miglior film della sezione stessa, scelto dalla giuria composta dalla redazione di CinecittàNews.

Per l’omaggio al Cinema Ucraino (ore 18 - Sala 2) si presenta in anteprima italiana Pokut’ di Andrii Kokura, presente in sala. Dramma di formazione, il film è la storia di una ragazza che ha perso la mamma e prova a trovare un contatto con suo padre e la sua nuova fiamma. Durante la lavorazione avviene una reale tragedia: il padre del regista Kokura che lo aveva sempre molto aiutato, muore improvvisamente.

Alle ore 21, in Sala 1, per la sezione I Protagonisti del Cinema Europeo, quest’anno dedicata a Claire Denis, si presenta High life (2018), film ambientato nello spazio profondo. Monte è un membro dell’equipaggio di una nave spaziale, interamente composto da detenuti condannati a morte. Sono tutti cavie di una missione comandata della Dottoressa Dibs, l’artefice del progetto al quale i suoi giovani prigionieri partecipano. Monte è il detenuto su cui puntano tutte le speranze della scienziata.

Festival in Corto propone a partire dalle ore 18:30, in Sala 4, le proiezioni di La morte verde di Marco Mazzone per il CSC Roma, sezione cortometraggi del laboratorio sull’800; K-Pop di Martino Ilacqua e Sophie Perazzolo per il CSC Lombardia, sezione corti del corso in Pubblicità e Cinema d’Impresa; Flores del Precipicio di Andrea Gatopoulus, finalista al Premio Emidio Greco; Se fossi uomo di Rocco Anelli e Il cammino di Taras di Michele Alberto Chironi in concorso per Puglia Show. Segue incontro coi registi.

Le proiezioni dei corti proseguono, sempre in Sala 4, alle ore 21.00 con Una Coppia di Davide Petrosino, CSC Roma, film di diploma, Il granaio di Arianna Binaghi, Gabriele Bollassa, Irene Frizzera e Gaia Rizzi per il CSC Piemonte, animazione; The webtoon and the girl di Aurora Valcan, per CSC Lombardia, corso in Pubblicità e Cinema d’Impresa; Le buone maniere di Valerio Vestoso in corsa per il Premio Emidio Greco; L’ultimo giorno d’inverno di Renato La Serra e Medea di Giuseppe Arcieri per Puglia Show.

In collaborazione con l’European Film Academy, vengono presentati i cortometraggi nominati all’European Best Short Film Awards dell’EFA. Stasera, Sala 5, a partire dalle ore 20.30 si presentano i seguenti titoli: Beyond this day di D.Kocur (Polonia); Mission:Hebron di R. Segal (Israele); Precious di P.Mas (Francia); Dustin di N. Guiguet (Francia).

Per Festival Off, inaugurato quest’anno per portare il festival all’interno della città con una serie di eventi gratuiti, alle ore 17 da Liberrima, si presenta il libro ''Monica. Vita di una donna irripetibile'' di Laura Delli Colli (Rai Libri). Presenta Luca Bandirali. In queste pagine l’avventura di una donna straordinariamente affascinante nella sua bellezza imperfetta oltre il tempo e le mode, talentuosa, anticonformista, colta e spiritosa.

Alle ore 22:30, da Arryvo, a ingresso gratuito e con prenotazione obbligatoria, si terrà il Festival Party con selezione musicale a cura del dj e producer Fabio Tosti e ospite speciale Nicola Conte, affermato musicista, produttore e compositore tra i più raffinati ed eclettici della scena jazzistica italiana e internazionale.


Potrebbeinteressarti

A Taviano la Marcia della Pace

Straordinaria partecipazione di cittadini non solo tavianesi ma arrivati anche dai Comuni limitrofi alla manifestazione svolta sabato scorso.