Politica Società Solidarietà Casarano 

A Casarano al via due progetti solidali

L'Amministrazione Comunale ha promosso due iniziative volte a dare spazio alla solidarietà tra cittadini: La Banca del Tempo e Adotta una Famiglia.

L’Amministrazione Comunale di Casarano promuove l’iniziativa “Progettare in Comune”, volta a dare spazio alla solidarietà tra cittadini, a favorire e supportare un innalzamento della domanda e dell'offerta di inclusione, protezione e sicurezza, a creare risorse nuove da affiancare alle tradizionali iniziative di volontariato e attivismo civico.

L’iniziativa “Progettare in Comune” è composta dalle seguenti sub-azioni progettuali: “La Banca del Tempo” e “Adotta una Famiglia”.

“La Banca del Tempo” è un sistema alternativo di economia, non monetario e solidale, che si basa sullo scambio gratuito di tempo. Chi aderisce al progetto specifica quali attività e/o servizi intende offrire e apre un proprio Conto del Tempo.

Tutti gli scambi sono gratuiti. Per aprire un conto ci si registra presso l'Ente promotore che, attraverso un colloquio diretto, darà indicazioni rispetto a disponibilità e richieste.

Si può offrire e richiedere servizi utili almeno una volta ogni sei mesi e si è tenuti a rispondere sempre alle richieste ricevute dall'Ente; quando non si è temporaneamente disponibili ad offrire un servizio, si fissa un incontro in una data successiva.

Il fine sociale della “Banca del Tempo” è il mutuo aiuto, attivato dall’incontro tra domanda e offerta. La condivisione ed il confronto in un sistema di economia solidale come la “Banca del Tempo” offre concretamente una possibilità per impegnarsi socialmente.

“Adotta una Famiglia” è un progetto finalizzato ad offrire solidarietà alle famiglie in situazione di difficoltà, sostenendole in una ripresa privata e sociale dignitosa, con l'obiettivo di supportare (per mesi) e per una somma (di euro al mese) i destinatari che l'Ente individua come aventi giusta necessità. La donazione, in cui il progetto si concretizza, sotto la supervisione dell’Ufficio Servizi Sociali, garantirà il pagamento di utenze, spese mediche, acquisto di farmaci, beni di prima necessità e, per le famiglie ove siano presenti bambini/giovani (sino al diciassettesimo anno di età), il pagamento di attività sportive, educative e culturali.

Chi vuole sostenere una famiglia, o il singolo in condizione di fragilità, può rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali per sotto-scriverne l'impegno e, nel rispetto della privacy di ogni cittadino, non sarà divulgato né il nome del beneficiario, né quello del donatore.

Le persone donatrici che intendano partecipare al progetto possono inviare la propria disponibilità all’Ente comunale, specificando l'intenzione di aderire all'impegno indicandone anche le modalità.


Potrebbeinteressarti


Fiori per il clochard morto: ''Vergogna''

L'Associazione Pronto Soccorso dei Poveri di Lecce ha voluto rendere omaggio allo sfortunato senza tetto che ieri mattina è stato ritrovato senza vita su una panchina vicino al Foro Boario.