Cronaca Economia e lavoro Casarano 

Covisian, l'amministrazione comunale di Casarano: ''Dal Pd solo sterili polemiche''

Intervento degli amministratori sul caso sollevato sui social dall'opposizione sul call center che resterà in città implementendo l'attuale pianta organica.

L’Amministrazione Comunale di Casarano interviene sulle vicenda del call center Covisian con una nota in cui stigmatizza l'atteggiamento assunto dal locale circolo del PD. Nel documento si legge infatti: ''In queste ore, sta circolando sui social e sta generando preoccupazione e allarmismo, un post pubblicato dal Circolo Cittadino del Partito Democratico riguardante la situazione lavorativa dei dipendenti della sede di Casarano di Covisian S.p.A., azienda che si occupa della gestione del Customer Care per conto di Enel Energia e di altre Commesse.

Premettendo che il call center Covisian rimarrà su Casarano, questa Amministrazione una volta venuta a conoscenza della perdita della Commessa Enel da parte di Covisian S.p.A. e assicuratasi che nessun dipendente avrebbe perso il posto di lavoro, grazie alle clausole sociali, si è prontamente attivata con i vertici di System House, azienda aggiudicatrice della gara, per cercare di trovare presso la zona industriale di Casarano un sito che potesse ospitarli riducendo al minimo i disagi per i lavoratori interessati dal cambio di società.

Purtroppo, i proprietari degli stabilimenti contattati hanno avanzato richieste di canoni di locazione ritenuti eccessivi da System House che si è trovata costretta a individuare una soluzione fuori Casarano, con precisione nella zona industriale di Supersano, a costi inferiori.

E’ stata premura di questa Amministrazione, instaurare con la nuova azienda un rapporto di collaborazione apprezzato dagli stessi vertici di System House che hanno manifestato l’intenzione in futuro di tornare a Casarano implementando la pianta organica.

Dispiace solo che il Partito Democratico, ancora una volta, attribuendo a questa Amministrazione una “totale indifferenza” nei confronti della problematica, scriva senza cognizione di causa ed è quanto meno bizzarro che stia seguendo “con attenzione” questa vicenda che fortunatamente non ha avuto risvolti negativi sul piano occupazionale.

Sarebbe stato importante che questa “attenzione”, questa sensibilità, l’avesse avuta anche quando, con loro amministratori della città, abbiamo assistito alla perdita di migliaia di posti di lavoro nel settore calzaturiero che hanno gettato Casarano in una crisi economica e sociale senza precedenti.

Usiamo la comunicazione per fare informazione e non disinformazione. I cittadini non lo meritano!''


Potrebbeinteressarti