Cronaca Politica Casarano 

Fine dell’amministrazione Stefàno a Casarano: si dimettono sindaco e consiglieri di maggioranza

La scelta dettata dalla volontà del primo cittadino di candidarsi alle Regionali

Si scioglie il Consiglio Comunale a Casarano dopo le dimissioni di massa del sindaco e dei 9 consiglieri di maggioranza. Questa mattina il primo cittadino Giovanni Stefano e i consiglieri Alberto Vizzino, Alessandro Antonaci, Giacomo Bellomo, Fabiola Casarano, Giulia De Lentinis, Gianni Ferrari, Francesca Pirri, Rosi Scarangella e Antonio Torsello hanno rassegnato le dimissioni ponendo fine al governo cittadino. 

 Ecco le parole del sindaco e dei consiglieri. “Concludo con serenità l'impegno durato otto anni con la consapevolezza di essermi speso con tutto me stesso, unitamente agli Assessori, ai Consiglieri e alle forze politiche che hanno accompagnato il lavoro dell'amministrazione che ringrazio per la loro abnegazione nell'espletare le proprie funzioni- ha scritto il primo cittadino - Sono stati anni di grande impegno nonchè di grandi soddisfazioni per gli obiettivi raggiunti ma anche grandi sofferenze nell'affrontare in prima persona i problemi della Città. Dimissioni che rassegno non per problematiche politiche o amministrative ma esclusivamente per continuare a servire la mia Comunità che chiede da tempo di avere un rappresentante autorevole nella prossima tornata elettorale di settembre per il rinnovo del Consiglio Regionale della Puglia al fine di tutelare e promuovere i legittimi interessi ed istanze della nostra Città e del nostro territorio provinciale. Rivolgo infine un sentito ringraziamento, per l'impegno profuso, alla Segretaria Generale, ai Responsabili di Settore del Comune e al personale dipendente tutto con i quali è stato possibile raggiungere i risultati che sono ben visibili nella nostra Città”. 

 “È un atto complesso ma determinante - commentano i consiglieri - frutto di settimane di intenso dialogo e costante confronto tra le forze politiche, vista l’imminente campagna elettorale per le Elezioni Regionali Pugliesi 2020. Da anni i nostri concittadini chiedono a gran voce che le istanze di questo territorio, le eccellenze e i settori economico-sociali abbiano la propria naturale rappresentanza istituzionale in Consiglio Regionale, ed è per questo che le forze politiche di maggioranza hanno lavorato incessantemente affinchè la Città di Casarano possa esprimere una candidatura di spessore morale, politico e amministrativo. Le vessazioni, i torti, gli ingiustificabili e ingiustificati errori, le scelte politiche dissennate del governo regionale uscente a danno della nostra città rendono necessaria una presa di posizione netta a difesa della dignità del nostro territorio. A nostro avviso, la candidatura più autorevole non può che essere quella del Sindaco Gianni Stefano, che negli ultimi otto anni ha amministrato in maniera lungimirante, responsabile e oculata, pur essendo sempre vicino ai cittadini e alle loro esigenze. Con le sole dimissioni del Sindaco tale scelta avrebbe determinato il commissariamento prolungato dell’ente sino alla prossima primavera: ciò avrebbe inevitabilmente arrestato la svolta politico-amministrativa tracciata negli ultimi anni. Ma la visione di sviluppo e di città per la quale siamo stati scelti e per la quale negli anni ci siamo battuti, ha una rilevanza per noi inestimabile. Il lavoro svolto per otto anni, il percorso di risanamento, i risultati raggiunti, le opere progettate e poste in cantiere, gli innumerevoli progetti e il futuro che vogliamo costruire non possono permettersi un lungo periodo di commissariamento: la nostra città merita sin da subito di avere rappresentanti legittimamente eletti che amministrino con spirito di servizio, abnegazione e amore. Per questo, il Sindaco e i Consiglieri di maggioranza compiono oggi un atto amministrativo di coraggio e di responsabilità nei confronti di tutta la comunità. Con grande coesione e mossi dall’intento di evitare un lungo periodo di commissariamento a danno dei cittadini, con le nostre dimissioni facciamo si che possano svolgersi le elezioni amministrative a Settembre. Per queste ragioni politiche e amministrative giunge oggi la nostra decisione dopo aver concluso e superato le difficoltà economiche dell’ente che comincia, finalmente, a vedere la luce nonché dopo aver superata la gestione dell’inaspettata e difficile emergenza Covid-19. Ringraziamo i cittadini che con il loro consenso e la loro fiducia ci hanno consentito di amministrare in questi anni, ringraziamo altresì la Segretaria Comunale e tutto il personale dipendente che ha fatto sì che i nostri programmi si trasformassero in realtà oggi visibile a tutti. Le stesse forze politiche che oggi compiono quest’atto di coraggio a tutela dei cittadini, si riproporranno in coalizione, insieme a chi ne vorrà farne parte, alla guida della città, per proseguire il percorso virtuoso da tempo intrapreso”.


Potrebbeinteressarti


Riqualificazione Campo Montefusco: giunta Salvemini approva il progetto

La giunta comunale ha approvato oggi il progetto di riqualificazione delle attrezzature sportive del Campo “Luigi Montefusco” di Santa Rosa, con il quale il Comune di Lecce parteciperà all’avviso pubblico “Sport e periferie” della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo sport