Calcio Carmiano 

Ultras Carmiano in campo per la riapertura dello stadio chiuso da 7 anni

La promessa ai tifosi dell'assessore Camillo Villani Miglietta: "lavori al più presto".

Raid notturno degli Ultras Carmiano al campo sportivo comunale per chiedere la riapertura dell’impianto da calcio chiuso da oltre 7 anni. L’incursione notturna dei tifosi, ritornati a sostenere i colori della squadra locale di Terza categoria, si è palesata con uno striscione affisso sul muro esterno del vecchio campo con su scritto “Non si cancella la nostra storia, vogliamo il Gloria”.

Un’azione che a stretto giro ha fatto registrare l’intervento del neo assessore allo sport del Comune di Carmiano, Camillo Villani Miglietta. “Dai primi giorni di dicembre, poco dopo l’insediamento in Comune, il Campo sportivo “Gesualdo Gloria” è stato oggetto di vari sopralluoghi e di particolare attenzione. Abbiamo ereditato una situazione non certo delle migliori, per usare un eufemismo, tra l’incuria sfociata nell’abbandono, atti vandalici, opere “fantasma”, opere non realizzate. Per questo motivo – spiega Villani Miglietta - oggi c’è stato un nuovo tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati per definire tempi e modalità d’intervento, coscienti delle difficoltà che attraversano oggigiorno le ditte appaltatrici causa aumento spropositato dei prezzi e disponibilità dei materiali, ma con un’indicazione chiara e perentoria: riprendere al più presto i lavori al comunale “G.Gloria”. Svegliarci stamattina con lo striscione a firma “Ultrà Carmiano” non è che l’ennesima dimostrazione di quanto sia necessario concentrarsi fortemente sul nostro campo da gioco. Non una semplice struttura, ma un contenitore sportivo, sociale, economico, storico per l’intera comunità. Le bandiere del Carmiano calcio dovranno tornare a sventolare – conclude l’assessore nella nota - nell’unico luogo in cui è meraviglioso vederle al cielo”.



Potrebbeinteressarti