Calcio Lecce 

Coda al fotofinish: Lecce batte Alessandria 3 a 2

Il gol di Rodriguez al minuto 87' da il via al ribaltone della sfida. Con il successo il Lecce sale a quota cinque punti in classifica

LECCE – ALESSANDRIA 3 a 2

 Lecce: Gabriel, Calabresi, Gallo (29’st Barreca), Lucioni, Tuia (36’st Meccariello), Majer (1’st Bjorkengren), Hjulmand, Gargiulo (29’st Paganini), Coda, Di Mariano, Olivieri (16’st Rodriguez). A disposizione: Bleve, Vera, Meccariello, Paganini, Gendrey, Bjarnason, Helgason, Listkowski, Bjorkengren, Blin, Barreca, Rodriguez. All. Baroni

Alessandria: Pisseri (44’st.Russo), Celesia (1’st.Benedetti), Di Gennaro, Parodi, Beghetto (20’st Prestia), Mustacchio, Casarini, Ba, Corazza, Orlando (20’st. Lunetta), Milanese. A disposizione: Crisanto, Russo, Chiarello, Lunetta, Marconi, Arrighini, Benedetti, Prestia, Pierozzi, Palazzi, Palombi, Kolaj. All. Longo

Arbitro: Giacomelli della sez. Aia di Trieste

Marcatori: 12’ Tuia, 15’Corazza, 11’st. Ba, 42’st. Rodriguez, 50’st Coda

Note – ammoniti: Celesia, Di Gennaro, Beghetto, Tuia, Lunetta. Espulsi: Di Gennaro

 Stadio Via del Mare - Coda e Rodriguez ribaltano l’Alessandria e permettono al Lecce di conquistare la prima vittoria in campionato. Sette minuti finali di gara che consegnano ai giallorossi un successo importante per il morale e per la classifica. La squadra di mister Baroni, lenta e poco incisiva per lunghi tratti di gara, aveva sofferto la tattica attenta degli ospiti capaci di ribaltare l’iniziale svantaggio. Fondamentale nella reazione dei padroni di casa l’inserimento nell’ultima mezz’ora di gioco di Rodriguez.

Dopo un avvio di match con le due squadre intente a studiarsi, il Lecce rompe gli indugi e passa in vantaggio al 12’ sugli sviluppi d’angolo. Majer dalla destra indirizza a centro area per l’incornata vincente di Tuia.

Il vantaggio dei giallorossi dura appena 3 minuti: Gallo sbaglia nel liberare e serve Corazza che incredibilmente solo a limite dell’area, punta la porta e batte con un diagonale Gabriel.

Gli ospiti galvanizzati, provano ad approfittarne del momento di difficoltà dei salentini e al 19’ su corner sfiorano il ribaltone con il colpo di testa di Mustacchio. Gabriel è attento e respinge in tuffo.

La reazione del Lecce al 27’ è ancora d’angolo, combinazione Majer-Tuia, ma la sfera colpita dal difensore sfiora il palo ed esce sul fondo. Al 29’ cooling break per le due squadre. Si riprende con uno sterile possesso palla dei salentini.  Il finale di prima frazione non offre grandi emozioni e al riposo è 1 a 1.

Nel secondo tempo il Lecce scende in campo con maggiore determinazione. Coda e compagni provano ad impensierire la retroguardia ospite che si salva a più riprese.

Scampato il pericolo l’Alessandria riparte in avanti e trova il vantaggio con Ba, abile nell’indirizzare di testa in rete un cross dalla destra di Mustacchio. Difesa dei giallorossi immobile a guardare.

Baroni al 60’ si gioca la carta Rodriguez e lo spagnolo appena entrato è decisivo nel far espellere Di Gennaro.  Il Lecce con l’uomo in più, prova ad alzare i ritmi.

Al 26’ ci prova dalla distanza Calabresi, devia in angolo Corazza. La gara non decolla, la difesa di Longo è attenta. Serve un’invenzione ai giallorossi e al minuto 86’ Rodriguez da limite dell’area tira fuori dal cilindro un preciso calcio a giro che supera Pisseri. 2 a 2.

Cinque i minuti di recupero per il forcing dei salentini. Il Lecce ci crede e all’ultimo arrembaggio è Coda, dopo un batti e ribatti in area, a infilare il 3 a 2 finale.

 

Potrebbeinteressarti