Calcio Lecce 

Il Lecce perde anche ad Empoli: ai 'playoff da quarto in classifica

La trasferta si è conclusa 2-1.

Lecce ai play off da quarto in classifica. Questo il responso dopo l’ultima giornata di campionato in cui la formazione giallorossa, schierata in campo con un inedito 3-5-2, non sfonda ad Empoli ed incassa l’ottava sconfitta della regular season.

Gara da due volti. Nel primo tempo buon Lecce, passato in vantaggio con il gol di Rodriguez. Nella ripresa invece l’ennesimo black out dei salentini permette ai toscani di ribaltare il punteggio e portare a casa un successo a coronamento di una stagione trionfale.

Il match - Avvio di gara su ritmi blandi con il possesso palla gestito dalla formazione giallorossa. Per le due squadre una lunga fase di studio. Al 18’ primo squillo Empoli con Bajrami, libera la retroguardia salentina.

Il Lecce si scuote e al 23’ trova il vantaggio con Rodriguez: l’attaccante spagnolo in girata finalizza in gol la sponda di testa di Paganini. Match sbloccato.

L’Empoli riparte, alza il baricentro di squadra e si spinge in avanti alla ricerca del pari. Il finale di tempo è di marca toscana. La Mantia spreca da zero passi, poi ci prova anche Mancuso di testa, Gabriel è reattivo e para. Al riposo Lecce avanti 1 a 0.

La ripresa si apre con un Lecce meno aggressivo rispetto ai padroni di casa intenzionati a riequilibrare il punteggio. L’Empoli cresce e al minuto 51’ realizza il pareggio: Sabelli affonda sull’out destra e crossa al centro per La Mantia, abile nel sottrarsi al diretto marcatore e insaccare di testa alle spalle di Gabriel.

Gara tornata in equilibrio, con maggiori spazi in campo per le due squadre.

La reazione del Lecce arriva al minuto 58’: la conclusione mancina di Nikolov si stampa sul palo. Sul fronte opposto ci prova Haas, colpo di testa fuori.

I due tecnici danno il via alle sostituzioni e i cambi premiano l’Empoli. Matos al 68’ sfugge via alla marcatura di Lucioni, punta la porta e da pochi passi batte Gabriel.

Gara ribaltata. Il Lecce ora è costretto a spingere in avanti. Toscani pericolosi in ripartenza. Mister Corini vede i giallorossi in difficoltà e cambia ancora, dentro Bjorkengren per Pisacane e assetto di squadra che torna sul 4-3-1-2 per gli ultimi minuti della sfida.

Il Lecce da fondo alle ultime energie. Al 90’ chance di testa per Stepinski, palla oltre la traversa. L’Empoli resiste. Il Lecce non punge più e al triplice fischio incassa l’ottavo stop in campionato.

EMPOLI (4-3-1-2): Furlan; Sabelli, Nikolaou, Romagnoli, Parisi (67’Cambiaso); Haas, Stulac, Bandinelli (57’Zurkowski); Bajrami (77’Ricci); Mancuso (77’Olivieri), La Mantia (57’Matos). A disposizione: Pratelli, Crociata, Matos, Olivieri, Moreo, Fiamozzi, Zurkowski, Ricci, Damiani, Pirrello, Viti, Cambiaso. Allenatore: A. Dionisi

LECCE (3-5-2): Gabriel; Pisacane (82’Bjorkengren), Dermaku (67’Lucioni), Meccariello, Gallo; Paganini, Hjulmand, Nikolov (77’Majer); Henderson (67’Mancosu); Stepinski, Rodriguez (67’Yalcin). A disposizione: Bleve, Vigorito, Maggio, Lucioni, Mancosu, Coda, Yalçin, Björkengren, Zuta, Calderoni, Majer. Allenatore: E. Corini

ARBITRO: Aureliano di Bologna

MARCATORI: 23’ Rodriguez, 51’ La Mantia, 68’Matos

NOTE – ammoniti: Meccariello, Haas, Pisacane, Parisi, Olivieri.


Andrea Tafuro


Potrebbeinteressarti