Calcio Lecce 

Il Lecce spreca e si fa beffare: vince il Monza, sorpasso della Salernitana

La sconfitta in trasferta per i giallorossi complica definitivamente i piani per la risalita diretta in Serie A: decide la magia di Barberis. Empoli torna nella massima serie

Il Lecce spreca in attacco e si fa beffare da un Monza pratico e fortunato, vittorioso di misura nel big match con la pregevole rete su calcio piazzato di Barberis. Per i giallorossi una sconfitta pesante che rende ancora più difficile la promozione diretta in A, ora a vantaggio di Salernitana e Monza.

Il match – Avvio di gara a ritmi blandi. Prolungata fase di studio tra Monza e Lecce.

Al 20’ prima sortita offensiva per i padroni di casa con Colpani, in anticipo su Maggio, la deviazione volante del centrocampista termina a lato. La risposta giallorossa al 22’ con il solito Coda, la conclusione dell’attaccante è respinta in tuffo dal portiere Di Gregorio.

Il match non decolla. Le due squadre corte nei reparti si affidano alle soluzioni da palla inattiva, e al 40’ è il Monza ha trovare il jolly: Barberis si incarica della battuta e dai 30 metri insacca nell’angolo alto alla sinistra di Gabriel. Monza in vantaggio.

Il Lecce si scuote e nel finale di frazione sfiora il pareggio con Coda, la sua conclusione respinta da Bellusci, e Dermaku sulla respinta non trova di un soffio la porta.

La ripresa si apre con il cambio in casa Lecce, Mancosu al posto di Tachtsidis. Ma l’inerzia non cambia ed è ancora il Monza a rendersi pericolosa con le conclusioni a lato di Boateng e Carlos Augusto. Mister Corini cambia ancora per scuotere i suoi. I giallorossi alzano il baricentro offensivo, sale il ritmo in campo, e arrivano le chance per Stepinski e Nikolov. Al 65’ è Mancosu, servito da Stepinski, ad avere l’occasione per il pareggio, la sua conclusione ravvicinata è respinta in tuffo dal portiere brianzolo. Nel Monza dentro Balotelli per Boateng.

L’undici salentino spinge e sfiora ancora il pari sugli sviluppi d’angolo con Hjulmand, la sfera colpita di testa dal centrocampista centra il palo e termina fuori.

Cinque i minuti di recupero. Il Lecce ci prova con gli ultimi affondi, senza fortuna e con scarsa precisione. Il Monza si abbassa a difesa della propria porta, chiude ogni varco e al triplice fischio conquista il successo.

MONZA – LECCE 1 a 0

Monza: Di Gregorio, Bellusci, Carlos Augusto, Frattesi, Colpani (67’Armellino), Paletta, Sampirisi (86’D’Alessandro), Boateng (67’Balotelli), Barberis (78’Scozzarella), Mota (78’Diaw), Pirola. A disposizione: Sommariva, Gytkjaer, D’Errico, Bettella, Scaglia, Barillà, Armellino, Scozzarella, Ricci, Balotelli, Diaw, D’Alessandro. Allenatore: C. Brocchi

Lecce: Gabriel, Maggio, Gallo, Lucioni, Dermaku (58’Meccariello), Björkengren (85’ Yalcin), Hjulmand, Henderson (58’Nikolov), Coda, Stepinski (74’Rodriguez), Tachtsidis (46’ Mancosu). A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Meccariello, Paganini, Mancosu, Yalçin, Nikolov, Listkowski, Zuta, Rodriguez. Allenatore: E. Corini

Arbitro: Maurizio Mariani sez. di Aprilia

Marcatori: 40’ Barberis

Note – ammoniti: Balotelli, Hjulmand

Andrea Tafuro


Potrebbeinteressarti