Calcio Lecce 

Battuta d'arresto per il Lecce: sconfitta in casa dalla Spal

Giallorossi superati 2-1 dalla squadra ospite: prima sconfitta dopo sei gare vinte.

Il Lecce si ferma. La Spal espugna il Via del Mare e interrompe dopo sei turni la striscia di vittorie consecutive dei giallorossi. Gara in chiaroscuro per i salentini che pagano oltremisura la disattenzione difensiva sul gol vittoria ospite di Okoli. Una sconfitta questa che stoppa il Lecce a quota 58 punti in classifica, con un vantaggio sulla terza la Salernitana che si assottiglia ad un solo punto.

Il match - Fase di studio in avvio di gara tra Lecce e Spal. Il primo affondo, che rompe gli indugi, arriva al minuto 9 con la conclusione ospite di Strafezza, di poco alta sopra la traversa. La Spal prende campo e al 13’ passa in vantaggio con la conclusione dal limite di Valoti. Il gol è una scossa alla sfida. Il Lecce reagisce e al 17’ agguanta il pari: Henderson dall’out mancino penetra in area e scarica dietro per l’accorrente Majer che di mancino insacca alle spalle di Berisha.

Mezz’ora di gioco ad alta intensità. Le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto e fioccano le occasioni da rete. Valoti il più pericoloso tra gli ospiti. Per i giallorossi è ancora Majer ad avere la chance per il raddoppio al 35’, ma al momento di concludere preferisce l’assist per Coda, stoppato dalla difesa avversaria. Squadre al riposo sull’uno a uno.

Il secondo tempo si apre con le novità in campo Tachtsidis per il Lecce e Floccari tra i ferraresi. La ripartenza premia gli ospiti, abili nello sfruttare un corner dalla sinistra per riportarsi in vantaggio con l’incornata vincente di Okoli su assist di Viviani. Spal avanti al minuto 54. Mister Corini cambia: in campo Rodriguez per Pettinari e Nikolov per un opaco Hjulmand. Il Lecce alza il baricentro alla ricerca del pari. Il forcing dei giallorossi non sfonda ed espone la retroguardia ai contropiedi ospiti. Gabriel salva su Sernicola al 77’. L’attacco non punge e mister Corini inserisce nella mischia anche Yalcin e Stepinski per i minuti finali. La Spal si chiude sulla difensiva.

Cinque i minuti di recupero. Il Lecce ci prova, al 94’ l’occasione più nitida, ma il colpo di testa di Stepinki si infrange sulla traversa lasciando alla Spal la gioia della vittoria.

Andrea Tafuro



Lecce: Gabriel, Maggio, Lucioni, Meccariello, Björkengren, Gallo, Majer (46’Tachtsidis), Hjulmand (61’Nikolov), Henderson (80’Stepinski), Coda (80’Yalcin), Pettinari (61’Rodriguez). A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalçin, Stepinski, Nikolov, Dermaku, Zuta, Calderoni, Tachtsidis, Rodriguez. Allenatore: E. Corini

SPAL: Berisha, Ranieri, Segre, Murgia (62’Mora), Dickmann, Viviani (62’Missiroli), Sernicola, Okoli, Strefezza (83’Spaltro), Valoti (70’Asencio), Di Francesco (46’ Floccari). A disposizione: Galeotti, Thiam, Esposito, Missiroli, Floccari, Mora, Spaltro, Asencio, Peda, Seck, Moro. Allenatore: M. Rastelli

Arbitro: Gianluca Manganiello sez. di Pinerolo

Marcatori: 13’ Valoti, 17’Majer, 54’ Okoli

Note – ammoniti: Sernicola, Viviani, Lucioni, Hjulmand, Mora, Nikolov, Dickmann.


 

Potrebbeinteressarti