Calcio Lecce 

Il Lecce smarrisce la via del gol: al Via del Mare è pari a reti inviolate

Un pareggio che premia gli ospiti e rallenta la corsa promozione dei giallorossi, ancora deludenti in fase offensiva

LECCE – VIRTUS ENTELLA

Lecce: Gabriel, Maggio (80’Paganini), Lucioni, Meccariello, Gallo, Björkengren (80’Coda) , Hjulmand, Henderson, Mancosu (75’Majer), Pettinari (64’Yalcin), Rodriguez (75’Stepinski). A disposizione: Bleve, Borbei, Paganini, Coda, Yalçin, Stepinski, Monterisi, Nikolov, Zuta, Maselli, Majer, Tachtsidis. Allenatore: E. Corini

Virtus Entella: Russo, Costa, Chiosa (65’Poli), Pellizzer, De Col, Koutsoupias, Paolucci (60’Nizzetto),  Brescianini (60’Settembrini), Brunori, Mancosu (65’Capello), Schenetti. A disposizione: Borra, Dragomir, Bonini, De Luca, Nizzetto, Capello, Poli, Coppolaro, Toscano, Settembrini, Morosini, Pavic. Allenatore: V. Vivarini

Arbitro: Francesco Meraviglia della sez. di Pistoia

Marcatori:

Note – ammoniti: Paolucci, De Col, Yalcin, Pellizzer, Stepinski, Nizzetto, Majer

Il Lecce smarrisce la via del gol e fallisce l’appuntamento con la vittoria contro il fanalino di coda Entella. Un pareggio che premia gli ospiti e rallenta la corsa promozione dei giallorossi,  ancora deludenti in fase offensiva dopo il pari di Pescara. Per il Lecce, fermo in sesta posizione in classifica a quota 40 punti, è tempo di riflessioni.

Il match – Lecce padrone del campo in avvio di gara. Il 4-3-1-2 schierato da mister Corini con le novità Mancosu trequartista e Pettinari in attacco al posto di Coda, macina gioco e costringe l’avversario sulla difensiva. Al 14’ la prima chance offensiva: Bjorkengren trova Mancosu al limite dell’area, il tentativo del capitano termina oltre la traversa. Quattro minuti e il Lecce ci riprova con Rodriguez: tiro respinto da Russo.

La formazione giallorossa alza il ritmo, al 21’ Henderson dalla destra crossa al centro per il colpo di testa di Maggio, chiude in angolo l’estremo difensore ospite. Poi è il turno di Pettinari, sugli sviluppi di un’azione manovrata l’attaccante servito in area da Mancosu da pochi passa manda alto sopra la traversa. La Virtus Entella arroccata sulla difensiva si fa vedere in avanti alla mezz’ora con la conclusione potente ma imprecisa di Brunori. I salentini riprendono a macinare gioco con insistenza ma difettano in precisione negli ultimi metri. L’Entella resiste e al riposo è 0 a 0.

La ripresa si apre con gli stessi 22 in campo. L’inerzia del gioco non cambia, il Lecce spinge in avanti alla ricerca del vantaggio. Mancosu più ispirato prova ad innescare gli attaccanti, Russo fa buona guardia tra i pali. La squadra ospite si copre.

Al 64’ mister Corini cambia in attacco: dentro Yalcin per Pettinari. Quattro le sostituzioni anche tra le fila ospiti. Prosegue la girandola di cambi, dentro Stepinski, Coda e Paganini per Rodriguez, Bjorkengren e Maggio nel Lecce, schierato per il finale di gara a trazione ultra offensiva. Il forcing dei giallorossi, poco lucido, è respinto in angolo dalla retroguardia ligure. Al minuto 89’ sugli sviluppi di corner la chance per il vantaggio è sulla testa di Stepinski, Russo è reattivo e devia in angolo. Nel recupero ci prova anche Yalcin in acrobazia, sfera di poco a lato. I minuti finali sono vibranti, il Lecce attacca a testa bassa ma non basta. L’Entella regge e al fischio finale è zero a zero. 

Andrea Tafuro

Potrebbeinteressarti