Calcio Lecce 

Verona, non solo Juric: tutti gli ex Genoa nella rosa gialloblù

Non sono pochi gli intrecci tra Genoa e Verona, che, domani sera, scenderanno in campo al “Ferraris” e dal cui risultato dipenderà la salvezza del Lecce, sempre che riesca a battere il Parma

Del principale ex della gara, Ivan Juric, allenatore del Verona ma con lungo passato a Genova, sponda rossoblù, ne abbiamo parlato QUI. Il croato vuole centrare “lo scudetto delle piccole” provando ad arrivare davanti al Sassuolo (che ospita l’Udinese), lontano due lunghezze. E poi lo ha già detto nel post Verona-Spal: la sua squadra andrà a Genova per vincere. O, almeno, per provarci.

VELOSO – Il secondo ex, in ordine di importanza, è Miguel Veloso, capitano del Verona nonché genero del presidente rossoblù Enrico Preziosi, avendone sposato la figlia Paola. Il portoghese è stato una delle colonne della splendida annata gialloblù, collezionando 33 presenze e mettendo in porta tre palloni, con cinque assist. Praticamente è stato sempre presente in campo, dal post lockdown in poi, segnando il suo ultimo gol nel 2-2 interno contro l’Inter, il 9 luglio. Contro la Spal, mercoledì scorso, è stato in campo per 90 minuti. Approdò al Genoa nella stagione 2010-11 e ci rimase anche in quella successiva. In rossoblù, poi, ci tornò nel 2016-17, dopo una lunga esperienza alla Dinamo Kiev, e ci rimase per un altro triennio, sino all’inizio della scorsa estate quando fu acquistato dal Verona a parametro zero. In totale, col Genoa ha collezionato 123 presenze tra campionato e Coppa Italia, con quattro reti.

GUNTER – Koray Gunter, difensore tedesco classe 1994, è stato un punto fermo per Juric in questa stagione, avendolo impiegato ben 31 volte e quasi sempre da titolare. Il centrale difensivo è di proprietà del Genoa e a Genova ritornerà a fine campionato.

BOCCHETTI – Salvatore Bocchetti, difensore centrale d’esperienza, classe 1986, cinque presenze in stagione nel Verona, ha vestito la maglia del Genoa nelle stagioni 2008-09 e 2009-10, mettendo insieme 60 gettoni in A. Viene da un infortunio al ginocchio che gli ha impedito di essere a disposizione di Juric praticamente da inizio luglio. Nelle ultime due gare non è stato convocato.

LOVATO – Matteo Lovato, difensore centrale del 2000, è cresciuto nel settore giovanile genoano che lo prelevò dal Padova. Approdato nel mercato di riparazione al Verona, ha esordito in A contro l’Atalanta, il 18 luglio, giocando una manciata di minuti.

LAZOVIC – Darko Lazovic, mezzala serba classe 1990, tra il 2015-16 e il 2018-19 ha vestito la maglia del Genoa per 110 volte, segnando cinque reti. È stato un altro dei protagonisti dei ragazzi terribili di Juric, non saltando praticamente mai una gara. Quest’anno è andato a rete tre volte. Ha vestito il gialloblù la scorsa estate, da svincolato dopo un quadriennio a Genova.

VERRE – Valerio Verre, trequartista classe 1994, con tanta esperienza e tanta gavetta in giro per l’Italia e nelle serie minori, è stato in orbita Genoa da giovane, senza, però, vestire mai la casacca del Grifone. Quest’anno, col Verona, ha collezionato 32 presenze segnando tre reti.

SALCEDO – Eddie Salcedo, attaccante italo-colombiano classe 2001: è nato a Genova ed è cresciuto nel settore giovanile rossoblù, vestendo anche la maglia delle giovanili dell’Inter dove approderà nella prossima annata. In prestito dal Genoa al Verona, quest’anno ha giocato 16 partite. Sempre presente nelle ultime cinque della squadra di Juric.

Fonte: Salentosport.net 

Potrebbeinteressarti