Calcio Lecce 

Lecce travolto dall'Atalanta: dopo un buon primo tempo il match si chiude 7-2

Crollo casalingo del Lecce contro l'Atalanta dei record. Il miglior attacco del torneo non lascia scampo alla formazione giallorossa, costretta a incassare una sconfitta pesantissima. Dopo un primo te...

Crollo casalingo del Lecce contro l'Atalanta dei record. Il miglior attacco del torneo non lascia scampo alla formazione giallorossa, costretta a incassare una sconfitta pesantissima. Dopo un primo tempo chiuso in parità, il team bergamasco approfitta del “porte aperte” nella difesa salentina e travolge nettamente un opaco Lecce. Avvio di gara equilibrato con le due squadre concentrate sulla fase di studio dell'avversario. Al 12' è la formazione orobica a rompere gli indugi con due occasioni in serie di Ilicic e Palomino: sul colpo ravvicinato del difensore ospite è Majer a salvare sulla linea. L'Atalanta è aggressiva, il Lecce prova a rispondere in contropiede, ma al 17' sono i bergamaschi a ritrovarsi in vantaggio grazie allo sfortunato autogol di Donati, che tradito dal vento insacca di testa alle spalle di Gabriel sugli sviluppi di corner. Il Lecce è stordito, sbaglia nei fondamentali, e nel giro di cinque minuti l'Atalanta ne approfitta raddoppiando con l'incornata vincente di Zapata ancora su angolo dalla sinistra battuto da Ilicic. Nel momento di maggiore difficoltà, il Lecce si scuote, Saponara al 29' illumina la scena e con un gol capolavoro che si insacca sotto l'incrocio dei pali, rimette in partita la formazione di Liverani. I ritmi in campo sono elevati, tanti i capovolgimenti di fronte con le squadre che continuano ad affrontarsi a viso aperto. Gomez è una spina nel fianco per i salentini, ma Saponara dimostra di essere un calciatore ritrovato e al 40' inventa l'assist col contagiri per l'accorrente Donati che di potenza incrocia alla perfezione per il meritato pareggio. Due a due al riposo tra Lecce e Atalanta. La ripresa è subito un incubo per i giallorossi, che sbagliano approccio e subiscono dopo appena un minuto di gioco il 2 a 3 firmato Ilicic. Il Lecce è nuovamente in sofferenza, al 49' Pasalic sfiora il poker, ma il nuovo crollo giallorosso si concretizza al 53' con Zapata, libero in area di realizzare un facile 4 a 2. I giallorossi sono in balia delle offensive ospiti e al 61' incassano il pokerissimo di Zapata, a conclusione di un'azione orchestrata da Gomez e Ilicic. Al 67' il Lecce si rivede in attacco con il tentativo centrale di un Lapadula, poco incisivo. L'undici bergamasco è ormai padrone del campo e al 73' c'è spazio sul terreno di gioco anche per l'ex di giornata, Muriel, che al minuto 88' iscrive il suo nome sul tabellino dei marcatori. Nel recupero 2 a 7 finale firmato Malinoskyi. Lecce: Gabriel, Donati, Rossettini, Lucioni, Calderoni, Majer (62' Tachtsidis), Deiola, Barak, Lapadula, Saponara, Mancosu (62' Shakhov). A disposizione: Vigorito, Chironi, Vera, Paz, Rispoli, Dell'Orco, Meccariello, Rimoli, Petriccione, Tachtsidis, Shakhov. All. Liverani Atalanta: Gollini, Palomino, Caldara, Gosens, Hateboer, Freuler, De Roon, Pasalic, Gomez (69' Malinovskyi), Ilicic (72'Muriel), Zapata (85' Tameze). A disposizione: Sportiello, Rossi, Tameze, Czyborra, Malinovskyi, Castagne, Bellanova, Okoly, Colley, Muriel. All. Gasperini Arbitro: Massa di Imperia; assistenti: Schenone di Genova e Valeriani di Ravenna, IV uomo: Di Martino di Teramo; VAR: Nasca e Longo. Marcatori: 17' Donati (aut.), 22' Zapata, 29' Saponara, 40' Donati, 1'st Ilicic, 8'st Zapata, 16'st. Zapata, 41' Muriel, 46'st. Malinoskyi Note – ammoniti: Hateboer, Palomino, Lucioni, Saponara. Andrea Tafuro

Potrebbeinteressarti