Calcio Lecce 

Liverani carico per la sfida: Torino, squadra ferita ma ancora in corsa per l'Europa

Sconfitte ed assenze non abbattono Fabio Liverani. Il Toro di Mazzarri non vive un momento splendente, ma resta, comunque, una squadra insidiosa che vive delle reti del Gallo Belotti.  Queste le...

Sconfitte ed assenze non abbattono Fabio Liverani. Il Toro di Mazzarri non vive un momento splendente, ma resta, comunque, una squadra insidiosa che vive delle reti del Gallo Belotti.  Queste le parole del tecnico giallorosso: “La vittoria con il Torino nel girone d’andata è lontana, sono uno che non si guarda indietro. Da allora i nostri avversari sono cresciuti e quello di domani sarà un match totalmente differente. Nella gara di Coppa Italia ho visto una squadra viva e cattiva. Per noi è una partita importante che ci serve per ripartire. Con grande umiltà e rispetto vogliamo fare risultato, lavoriamo ogni giorno per questo. Tutti i nuovi arrivati in questa sessione di calciomercato hanno alzato la competitività e la qualità tecnica. Saranno utili per dare delle alternative, ad aiutare la squadra, ma di certo non a risolvere i problemi da soli. Il contenuto dello striscione dei tifosi? Oggi insieme abbiamo riportato il Lecce al centro di questo sport. Lo striscione per me è stimolante, quello che posso assicurare è che i ragazzi lavorano al massimo. In questo momento abbiamo delle difficoltà e l’unica possibilità per uscirne è rimanere uniti fino alla fine”. A poche ore dalla chiusura del calciomercato e ad una settimana esatta dal pesante tonfo del Bentegodi, nel tardo pomeriggio di oggi il Lecce sarà di scena al Via Del Mare, dove affronterà Torino di Walter Mazzari, squadra reduce dalla pesante sberla interna contro l’Atalanta e dalla beffa di San Siro subita contro il Milan che ha portato in dote l’eliminazione dalla Coppa Italia, quando la semifinale sembrava ormai ad un passo.   Ad inizio stagione, la squadra del presidente Urbano Cairo, era partita con il chiaro intento di puntare ad un posto in Europa, come confermato anche dal tecnico di San Vincenzo. Sin dall’avvio, però, Belotti e compagni hanno denotato un po’ di difficoltà sotto il piano della continuità, con il periodo a cavallo tra fine settembre ed inizio novembre, che è stato caratterizzato da ben sei gare senza alcuna vittoria. Il rotondo successo ottenuto poi nella trasferta di Brescia il 9 novembre, ha salvato Mazzarri, da guai peggiori, con il toro che – eccezion fatta per il passo falso interno contro l’Inter – sembrava aver finalmente trovato lo smalto dei tempi migliori.   Tredici punti nelle successive sei gare con tanto di vittoria esterna contro la Roma avevano portato i granata nuovamente dentro la zona Europa, ma la sconfitta di Sassuolo e il pesante 0-7 subito settimana scorsa contro l’Atalanta, hanno fatto riemergere tutte le difficoltà della squadra, con una piazza che nell’ultimo periodo non appare propriamente soddisfatta dell’operato dell’ex allenatore di Inter e Napoli. Nonostante un periodo non brillantissimo però, il Torino con 27 punti all’attivo si trova a solecinque lunghezze dal Cagliari sesto in classifica, e probabilmente nel match di odierno cercherà di giocarsi le ultime chance per provare a rientrare nella corsa ad un piazzamento in Europa League. In questa finestra di mercato il toro non ha effettuato alcuna operazione in entrata, salutando inoltre quattro elementi, vale a dire, Laxalt, Parigini, Bonifazi e Iago Falque, ma, nonostante ciò, in rosa si contano elementi dall’indubbio spessore, uno su tutti il Gallo Belotti, che non vive un momento certamente fortunato, con solo due gol all’attivo nelle ultime otto uscite tra campionato e Coppa. I precedenti tra le due squadre in terra salentina sono in tutto 13, considerando anche i tre incontri di Coppa Italia. I giallorossi hanno avuto la meglio in cinque occasioni, con tre successi granata e ben cinque pareggi. In campionato però si conta un solo successo del toro al Via Del Mare, che risale addirittura all’aprile del 1994. L’ultimo confronto in campionato lo si registra il 10 aprile del 2010, quando le due formazioni s’incontrano nel campionato cadetto, con i giallorossi che s’imposero per 2-1 grazie ai sigilli di Corvia e Di Michele, di Rolando Bianchi la rete granata. All’andata, a metà settembre, arrivo la prima vittoria in campionato per la truppa di Liverani, firmata dalle reti di Farias e Mancosu, intervallata dal momentaneo pareggio del Gallo Belotti. Salentosport

Potrebbeinteressarti