Politica 

Sale la febbre delle primarie. Bersani, Renzi, Vendola. Tutti ai posti

Per Bersani c'è Caldarola, Renzi ha i responsabili di comitato e lunedì tocca a Sel. Anche nel Salento cresce la febbre per le primarie del centrosinistra che si celebreranno il pross...

Per Bersani c'è Caldarola, Renzi ha i responsabili di comitato e lunedì tocca a Sel. Anche nel Salento cresce la febbre per le primarie del centrosinistra che si celebreranno il prossimo 25 novembre. All'hotel Tiziano di Lecce, dopo l'incontro Bersani per il Salento, organizzato dalla segreteria provinciale del Pd, ieri è stata la volta di Puglia Futura. L'associazione fondata da Sandro Frisullo ha voluto come testimonial di Pierluigi Bersani, l'ex deputato Peppino Caldarola, già direttore de L'Unità. “Matteo Renzi? Un'anomalìa della politica”, ha detto Caldarola. “Ha come obiettivo demolire il suo stesso partito”. Tra il pubblico c'era anche Donato Metallo, sindaco di Racale, sinora annoverato tra i sostenitori di Renzi nel Salento. Una passione che come per il consigliere regionale Antonio Maniglio potrebbe essere durata poco. Intanto i sostenitori di Matteo Renzi si organizzano e hanno già nominato i responsabili dei comitati salentini “Adesso!”, a sostegno della corsa del sindaco di Firenze. A Lecce torna in prima linea l'ex dirigente Pd, Mauro Giorgino, coadiuvato da Pinuccio Rizzo per le Marine e da Marcello Ingrosso per Villa Convento.  In provincia, l’ufficio di coordinamento potrà invece contare su amministratori ed esponenti della società civile tra cui Sabrina Capone, Fernando Caracuta e Dario De Filippi. Le primarie sbarcheranno anche nell'assemblea Pd di lunedì pomeriggio 16, 30 all'Emmanuel di Lecce, mentre sempre  lunedì 22, ma alle 19, si terrà all'hotel Zenit di Lecce l'assemblea provinciale di Sel con all'ordine del giorno le primarie, ma per Nichi Vendola.

Potrebbeinteressarti