Politica 

Negro: “L’impugnazione del Bilancio regionale non penalizzi i lavoratori”

“Non possono essere i lavoratori a pagare gli errori del Governo Vendola”. È quanto affermato dal presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro che ha cos&igra...

“Non possono essere i lavoratori a pagare gli errori del Governo Vendola”. È quanto affermato dal presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro che ha così commentato la decisione del Consiglio dei Ministri di impugnare davanti alla Consulta la legge di assestamento e prima variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2012 della Puglia.   “L’impugnazione davanti alla Corte Costituzionale del bilancio della Puglia pone due questioni su cui il Governo deve prestare la massima attenzione: innanzitutto quella  di 800 unità lavorative, tra medici e paramedici; e poi la carenza di organico nelle strutture sanitarie pugliesi che già sono sotto la morsa del blocco del turn over e hanno difficoltà ad assicurare adeguate prestazioni sanitarie ai cittadini utenti”. “Nonostante i toni rassicuranti dell’assessore Attolini -ha sottolineato il capogruppo Udc- secondo il quale l’impugnativa non desta particolare preoccupazioni per la gestione del personale della sanità pugliese, invitiamo il Governo e tutte le forze politiche che lo sostengono alla massima cautela, soprattutto in considerazione della crisi economica e occupazionale che attanaglia la nostra Regione come il resto del Paese. In particolare invitiamo la deputazione parlamentare pugliese, che ha dimostrato massima attenzione sul caso dell’Ilva di Taranto, a tenere alta la guardia, onde scongiurare danni al sistema sanitario che avrebbero conseguenze gravi e irreversibili”.  

Potrebbeinteressarti