Cultura Lecce 

A Lecce nasce 'Segni dell’uomo', ovvero la filosofia a misura del quotidiano

Un centro per promuovere l’ars filosofica in tutti i luoghi della città, dal carcere agli ospedali. La filosofia diventa alla portata di tutti grazie al Centro “Segni dell’...

Un centro per promuovere l’ars filosofica in tutti i luoghi della città, dal carcere agli ospedali. La filosofia diventa alla portata di tutti grazie al Centro “Segni dell’uomo”, nato per promuovere la cultura filosofica in tutti i luoghi della vita quotidiana. Proporrà dunque iniziative volte al riconoscimento di una cultura e di processi formativi che valorizzino le “pratiche filosofiche” quali, ad esempio, la “filosofia per ragazzi” e la “consulenza filosofica”.  Saranno anche valorizzate “pratiche” filosofiche diverse, come “la filosofia in reparto”, la “consulenza filosofica in carcere”, la “filosofia in azienda”, e ogni altra situazione in cui la pratica filosofica possa ritenersi utile. Presidente del Centro è stato nominato il prof. Giovanni Invitto, vicepresidente il prof. Salvatore Colazzo. Il Centro ha tra le proprie finalità la formazione e l’aggiornamento del personale docente e/o di coloro che sono interessati a sviluppare la “filosofia per ragazzi”; curare, d’intesa e con la collaborazione con le istituzioni, la formazione o l’aggiornamento di Counselor ad orientamento filosofico, ovvero la persona che in un contesto professionale è capace di sostenere in modo adeguato una relazione con un interlocutore che manifesta temi personali, privati ed emotivamente significativi. Questo rapporto non si configura in alcun modo come prassi terapeutica, ma soltanto come approccio dialogico. Il Centro, che non ha scopi di lucro, inizierà le proprie attività a settembre con due incontri mensili del cosiddetto “caffè filosofico”, basato su una discussione su tema specifico, presso le Officine Cantelmo che hanno condiviso l’iniziativa. 

Potrebbeinteressarti