Cultura 

"L'America non esiste", gli Stati Uniti raccontati da Antonio Monda

Nella splendida cornice di una masseria alle porte di Lecce, ieri, il giornalista e saggista Antonio Monda ha presentato il suo ultimo romanzo, "L'America non esiste", edito da Mondadori. Al...

Nella splendida cornice di una masseria alle porte di Lecce, ieri, il giornalista e saggista Antonio Monda ha presentato il suo ultimo romanzo, "L'America non esiste", edito da Mondadori. Alla presenza del prefetto di Lecce Giuliana Perrotta e del regista Edoardo Winspeare, l'evento è stato organizzato dalla rivista on-line di cultura e turismo Bridge Puglia Usa. Ad accompagnare Monda nel dibattito sono intervenuti il direttore di Bridge Puglia Usa Flavia Pankiewicz, lo scrittore Raffaele Nigro e l'ex direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Lino Patruno. Un'America, quella dei primi anni '50, all'apice del suo splendore artistico e culturale - quella raccontata da Monda nel suo libro - dove l'ambientazione fa parte integrante del racconto. E come ad evocare il titolo della rivista italo-americana, la storia di Nicola e Maria, i protagonisti del romanzo, si estende idealmente come un ponte che parte dall'Italia e arriva a New York. Una storia di due fratelli, due caratteri molto diversi e due modi di vivere la vita e affrontare l'avventura americana, con tutte le sue complessità e contraddizioni. Da "L'America non esiste" viene fuori spaccato di due vite e due Paesi, legati visceralmente da un rapporto non sempre idilliaco, ma che Monda sa descrivere senza concedere nulla ai luoghi comuni. Con l'evento di ieri, Bridge Puglia Usa ha aperto ufficialmente una serie di incontri che tracceranno metaforicamente quel ponte che unisce la nostra regione agli Stati Uniti.

Potrebbeinteressarti