Meteo 

Torna il maltempo: allerta meteo per vento e temporali

La seconda perturbazione di marzo riporterà il maltempo anche al sud: tra sabato e domenica arrivano piogge, temporali e un sensibile calo termico. Neve oltre i 1000 metri sull'appennino. ...

La seconda perturbazione di marzo riporterà il maltempo anche al sud: tra sabato e domenica arrivano piogge, temporali e un sensibile calo termico. Neve oltre i 1000 metri sull'appennino. EVOLUZIONE Nel corso del fine settimana una saccatura di origine nord-atlantica investirà l'Italia andando a generare un minimo depressionario al sud. Questa dinamica piloterà un'intensa perturbazione, seguita da aria più fredda di matrice artico-marittima che venerdì interesserà prevalentemente le regioni centrali e il settore tirrenico, mentre tra sabato e domenica determinerà un generale peggioramento del tempo su tutto il sud, comprese Puglia e Basilicata. La perturbazione porterà piogge diffuse e localmente anche intense su entrambe le nostre regioni soprattutto tra sabato e la prima parte di domenica. Tornerà anche la neve sull'appennino, anche se a quote piuttosto elevate (1000 metri). Il peggioramento sarà inoltre accompagnato da un sensibile calo delle temperature che torneranno su valori più vicini alla media e un rinforzo dei venti. Il tempo dovrebbe mantenersi instabile anche all'inizio della nuova settimana, mentre da mercoledì è molto probabile la rimonta dell'alta pressione che dovrebbe riportare condizioni meteo più stabili e clima più mite.    PIOGGE E TEMPORALI da ieri ha raggiunto il Sud  la parte più avanzata della perturbazione portando i primi fenomeni a carattere sparso, specie sul versante occidentale della Basilicata e sul Salento. Ma sarà tra sabato e la prima parte di domenica che si concretizzerà la parte più intensa del peggioramento con piogge diffuse e a tratti intense che interesseranno a più riprese entrambe le regioni: non esclusi anche possibili temporali. Tornerà anche la neve sull'appennino lucano, inizialmente oltre i 1200/1300 metri (sabato), ma in calo fino a 900/1000 metri (domenica). MOLTO FRESCO Dopo una giornata di venerdì ancora piuttosto mite, tra sabato e soprattutto domenica le temperature scenderanno sensibilmente su tutto il territorio andando anche leggermente sotto la media stagionale. Domenica le massime potrebbero risultare anche 6-8 gradi più basse rispetto ai valori degli ultimi giorni. La notte tornerà a far freddo sopratutto sulle zone interne e sui rilievi.    In rinforzo anche i venti: il protagonista sarà il libeccio con raffiche sul Salento fino a 50-60 km/h. Tra sabato notte e domenica mattina, invece, entreranno prepotenti i venti di maestrale/tramontana con raffiche di burrasca fino a 60-70 km/h e locali mareggiate sulle coste esposte.   NUOVA SETTIMANA Tra lunedì e martedì il tempo sarà in netto miglioramento, anche se risulterà a tratti ancora instsabile con residue deboli piogge. Anche le temperature risulteranno in generale aumento. Da mercoledì il rafforzamento dell'alta pressione garantirà tempo ancora più stabile e con clima più mite.  

Potrebbeinteressarti