Società Lecce 

Crisi per la ristorazione cinese, chiudono il Wok e lo Shanghai

Entrambi i gestori hanno annunciato una sospensione delle attività a causa della situazione sanitaria dovuta al coronavirus. Clienti ridotti all’osso e chiusura inevitabile. Le ricadut...

Entrambi i gestori hanno annunciato una sospensione delle attività a causa della situazione sanitaria dovuta al coronavirus. Clienti ridotti all’osso e chiusura inevitabile. Le ricadute del coronavirus si fanno sentire, soprattutto nei confronti delle attività di ristorazione gestite da proprietari cinesi. A farne le spese a Lecce, due storici ristoranti che hanno deciso di chiudere i battenti fino a quando non terminerà l’emergenza coronavirus Lo storico “Shanghai” vicino a Porta Napoli ha abbassato le saracinesche avvisando i clienti che il locale riaprirà ad aprile. A nulla è valso l’appello lanciato qualche settimana fa dall’amministrazione leccese: il sindaco e i suoi collaboratori avevano cenato nel locale, facendosi riprendere in uno scatto simbolico. Più incerta la situazione del Wok di Surbo che ha affidato ai social la comunicazione: “L’ attività resterà chiusa a fino a una data ancora da stabilire. Purtroppo visto il delicato momento, ogni imprenditore che si rispetti si trova di fronte ad una scelta da fare pur di non vedere la propria barca affondare. Il lavoro scarseggia da un po’ e abbiamo la massima comprensione per tutti voi, che siete in un momento delicato. E chiediamo altrettanta comprensione da parte vostra. Chi conosce l’attività sa quanto grande sia lo sforzo che serve per tenerla in piedi. Quindi siamo arrivati alla conclusione di chiuderlo fino a una data da stabilire. Decisione presa esclusivamente per una situazione finanziaria”. 

Potrebbeinteressarti