Altri Sport Lecce 

Lo sport pugliese ai tempi del Coronavirus: rinvii e attese per le gare

Il decreto di sospensione delle attività sportive è valido fino al prossimo 1° marzo. Gli effetti del contagio da “coronavirus” in Italia si abbattono anche sullo sport ...

Il decreto di sospensione delle attività sportive è valido fino al prossimo 1° marzo. Gli effetti del contagio da “coronavirus” in Italia si abbattono anche sullo sport pugliese. Basket e pallavolo si fermano, rinviata con qualche polemica a data da destinarsi la mezza maratona “Corri Lecce” in programma domenica 1° marzo, mentre il calcio almeno per il momento prosegue con limitazioni negli spostamenti dei tifosi per i campionati professionistici. Nessun contraccolpo ma tanta preoccupazione invece per i dilettanti e gli sportivi amatoriali, costretti in alcuni casi a gare o allenamenti a “porte chiuse”. La situazione emergenziale in evoluzione resta costantemente monitorata e non si esclude possa cambiare, anche perché il provvedimento per lo sport è sino al 1° marzo. Tra le prime federazioni a sospendere le gare professionistiche su tutto il territorio nazionale è stata la FIP (Federazione italiana Pallacanestro), che ha deciso per la sospensione ed il conseguente rinvio, di tutte le gare del prossimo turno di Serie A, A2 e B maschile, della Serie A1 e A2 femminile”. Questo significa per le pugliesi della “palla a spicchi” Happy Casa Brindisi (serie A) e Edil Frata Nardò (serie B) il rinvio dei rispettivi match di campionato, in casa contro Varese il team brindisino, in trasferta sul parquet di Avellino il roster neretino. Nessuna controindicazione al momento per i tornei regionali e provinciali. Stop totale dallo scorso 24 febbraio sino al prossimo 1° marzo incluso, è stato imposto anche a tutte le manifestazioni di pallavolo, anche giovanili, sulla base della direttiva nazionale FIPAV. Turno di campionato saltato quindi per il Cutrofiano in serie A2 femminile, Leverano e Alessano nella A3 maschile. Autorizzati i soli allenamenti in assenza di pubblico. Procede a singhiozzo invece il mondo del calcio. In Serie A si tornerà a giocare su tutti i campi, con alcune limitazioni alla presenza di pubblico, secondo quanto deciso dal Governo e dalla FIGC. A Lecce, attenzione alta, ma via libera alla presenza dei supporters salentini allo stadio Via del Mare per la partita dei giallorossi contro l’Atalanta, formazione bergamasca col dubbio di poter disporre dei propri tifosi, interessati dal blocco delle trasferte imposto alle aree già colpite dal coronavirus. In Lega Pro gioca scende in campo solo il girone meridionale, negli altri raggruppamenti invece 35 le gare rinviate. In serie D, con Taranto, Brindisi, Fasano, Casarano, Andria, Foggia e Nardò coinvolte tutte nel girone H, si dovrebbe giocare così come nelle serie regionali minori. Sospesi anche i match di rugby. Paure e incertezze che si diffondono inoltre nella pratica sportiva amatoriale, nuoto, ciclismo e fitness, dove il dubbio che si fa strada tra gli atleti, intenzionati a salvaguardare la propria salute, è se aggiungere al kit sportivo anche disinfettante e mascherina. Andrea Tafuro

Potrebbeinteressarti