Ambiente 

Aeroporti di Puglia dice addio alla plastica: arrivano le fontanine di Aqp

Bilancio di Aeroporti di Puglia dopo il primo anno di adesione al Global Compact delle Nazioni Unite, la più autorevole iniziativa internazionale sulla sostenibilità. Tre importanti...

Bilancio di Aeroporti di Puglia dopo il primo anno di adesione al Global Compact delle Nazioni Unite, la più autorevole iniziativa internazionale sulla sostenibilità. Tre importanti progetti per il 2020. A conclusione del primo anno dall’adesione di Aeroporti di Puglia al Global Compact delle Nazioni Unite - la più autorevole iniziativa internazionale sulla sostenibilità, con oltre 12.000 organizzazioni partecipanti in più di 160 Paesi - il presidente Tiziano Onesti ha voluto tracciare un primo breve bilancio del cammino intrapreso, con un cenno ai programmi in corso nel 2020. “L’adesione volontaria ai principi fondamentali del Global Compact, come prima società di gestione aeroportuale italiana e tra le prime al mondo” – ha osservato il Presidente – “è stata una tappa importante del nostro complessivo percorso di crescita. Siamo convinti che un comportamento socialmente responsabile, pienamente orientato alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, costituisca un valore imprescindibile per la nostra azienda”. In questo primo anno di attività Aeroporti di Puglia ha intensificato la propria azione finalizzata a perseguire i dieci principi fondamentali, relativi ai diritti umani, agli standard lavorativi, alla tutela dell'ambiente e alla lotta contro la corruzione. Azione illustrata dal Presidente Tiziano Onesti ai partecipanti a High Level Meeting – Business & Sustainability Development Goals (SDG), tenutosi a Roma lo scorso anno. Nel ricordare le iniziative poste in essere nel 2019 - con alcuni interventi mirati in materia di ambiente, lavoro, lotta alla corruzione e rispetto dei diritti umani – il Presidente Onesti ha voluto sottolineare l’importanza di approcciare i temi della sostenibilità su base volontaria e in forza di scelte consapevoli: “Siamo convinti che il senso di responsabilità di un’impresa possa andare ben oltre l’esatto adempimento amministrativo o le mere erogazioni disconnesse dall’attività produttiva. Soprattutto le aziende che operano in ambito pubblico o che sono impegnate a gestire servizi e infrastrutture a favore di una comunità e di un territorio, devono superare l’angusta visione della tradizionale equazione del reddito e del capitale. Vogliamo assumerci la piena responsabilità della conservazione di quei fattori produttivi che potremmo definire sociali e comuni e partecipare attivamente al processo di creazione e distribuzione della ricchezza, favorendo l’inclusione e la riduzione delle disuguaglianze sociali. Aeroporti di Puglia vuole essere un vero attore sociale”. Nel 2020, il complessivo impegno di Aeroporti di Puglia includerà anche la realizzazione di tre nuovi progetti: - l’eliminazione totale all’interno dei punti vendita aeroportuali dei bicchieri, bottiglie, piatti, contenitori di plastica, con sostituzione di prodotti biodegradabili; - la pianificazione di attività specifiche e idonee ad attivare il processo di riciclaggio dei rifiuti (compostaggio) e il conseguente ottenimento di compost; - l’installazione in aeroporto di fontanine storiche dell’Acquedotto Pugliese al servizio dell’utenza e quale elemento simbolico di sensibilizzazione al corretto consumo dell’acqua. 

Potrebbeinteressarti