Economia e lavoro Lecce 

Imprenditori balneari salentini scendono in piazza: "Rispetto per i lavoratori autonomi"

"Porteremo all’attenzione dei Rappresentanti di Governo - dichiara Federbalneari - l’assurda aliquota IVA al 10%, applicata in Italia agli hotel, resort, ostelli, evidenziando una sle...

"Porteremo all’attenzione dei Rappresentanti di Governo - dichiara Federbalneari - l’assurda aliquota IVA al 10%, applicata in Italia agli hotel, resort, ostelli, evidenziando una sleale concorrenza fiscale con le nazioni concorrenti sul mare, che applicano il 4% sui servizi balneari". Cento balneari Salentini con giubbino di salvataggio e fischetto in piazza a Roma per manifestare insieme alla neoassociazione "Partite Iva Nazionali". Federbalneari Salento e Puglia hanno sposato lo spirito associativo e la mission di PIN, rappresentata da Alessia Ruggeri: il comparto balneare per sua cultura di stagionalità, e per colpa di un incomprensibile vuoto normativo, è il settore produttivo più precario dello Stato italiano. Federbalneari sarà parte attiva ai tavoli governativi con PIN e altre numerose associazioni tra cui gli ambulanti. "Porteremo all’attenzione dei Rappresentanti di Governo - dichiara Federbalneari - l’assurda aliquota IVA al 10%, applicata in Italia agli Hotel, Resort, Ostelli, evidenziando una sleale concorrenza fiscale con le nazioni concorrenti sul mare, che applicano il 4% sui servizi balneari anziché il 22%. Chiederemo al Governo un’immediata risposta ai latitanti decreti attuativi in materia di riordino demaniale marittimo, citati nella legge di bilancio 145/1. La manifestazione a Roma è l’inizio di un forte sodalizio con Alessia Ruggeri di  PIN ed altre categorie produttive italiane e pugliesi, tutti stanchi  di essere minimamente rispettati quali 'Soci minoritari', sfruttati da uno Stato non più attento e competente alla decrescita infelice delle Famiglie Italiane".

Potrebbeinteressarti