Politica Società Cavallino 

Cavallino, dopo il post contro i ministri si dimette il presidente del consiglio

Nella mattinata odierna, il consigliere comunale di maggioranza Paolo Morelli ha rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente del consiglio comunale di Cavallino. Questa la comunicazione int...

Nella mattinata odierna, il consigliere comunale di maggioranza Paolo Morelli ha rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente del consiglio comunale di Cavallino. Questa la comunicazione integrale “Gentilissimi, «Con la presente comunico, in modo irrevocabile, le mie dimissioni dalla carica di Presidente del consiglio comunale di Cavallino, come da nomina intervenuta per effetto della Deliberazione di C.C. n° 18 del 25.06.2016. Le presenti dimissioni, depositate personalmente al protocollo del Comune, sono motivate da ragioni di opportunità, connesse alle note vicende che mi hanno interessato, legate ad una mia sbagliata esternazione sui social network Nonostante le pubbliche scuse prontamente espresse riguardo alla condotta da me tenuta, al fine di evitare qualunque tipo di speculazione sulla vicenda e per salvaguardare l’immagine della Maggioranza di governo, rimasta del tutto estranea alla questione, ho ritenuto opportuno dover rassegnare le mie irrevocabili dimissioni dalla carica conferitami; mantenendo comunque il mio impegno come Consigliere Comunale, a supporto dell’attuale Maggioranza». Nello specifico, Morelli aveva pubblicato sui social un post contro i ministri Luca Azzolina e Gaetano Manfredi subentrati al dimissionario ministro dell’Istruzione, Fioramonti: “Fossi oggi uno studente – aveva scritto – mi sentirei autorizzato a sputare un faccia costoro, prima ancora che possano proferire verbo”. 

Potrebbeinteressarti