Società Lecce 

Oltre 30 “occhi elettronici” nel parco: prevenzione contro incendi e rifiuti

L’amministrazione leccese ha deciso di installare le telecamere nei pressi di Masseria Rauccio. Saranno 33 le telecamere installate a Rauccio. Lo ha deciso l’amministrazione di Lecce per ...

L’amministrazione leccese ha deciso di installare le telecamere nei pressi di Masseria Rauccio. Saranno 33 le telecamere installate a Rauccio. Lo ha deciso l’amministrazione di Lecce per garantire una rete di controllo ottimale dell’area del parco contro gli atti vandalici, lo scarico incontrollato di rifiuti e gli incendi di natura dolosa e l’accesso selvaggio di motocicli sugli arenili. Nel dettaglio, l’impianto di videosorveglianza sarà installato nei pressi di Masseria Rauccio, più volte oggetto di atti vandalici, nei pressi del fiume Idume e lungo la strada provinciale SP 133. L’approvazione del progetto definitivo è arrivata il 19 dicembre scorso. Le telecamere installate saranno 21 lungo la strada e gli accessi al mare e 12 nei pressi della Masseria Rauccio (e aree limitrofe). Il progetto è stato possibile grazie ad economie dell’Ente Parco, di cui il Comune è parte, e rappresenta il primo investimento in assoluto sulla videosorveglianza nell’area. “La videosorveglianza ci aiuterà a individuare e reprimere fatti gravi come gli atti vandalici ai danni del patrimonio storico, ambientale e naturale del parco e più in generale sarà utile a contrastare ogni comportamento nemico dell’ambiente, come la pessima pratica di accedere con moto e fuoristrada sugli arenili – dichiara l’assessore alle Marine Rita Miglietta – La ricchezza ambientale delle nostre marine va ulteriormente scoperta e va difesa e noi faremo la nostra parte, insieme ai cittadini, perché il rispetto di aree di pregio come il Parco di Rauccio e di tutto il demanio marittimo leccese venga assicurato”.  

Potrebbeinteressarti