Lecce 

Arrivano i saldi: i consigli del Codacons per evitare brutte sorprese

Come ogni anno, è periodo di saldi. Di seguito i consigli del Codacons, associazione per la tutela dei diritti dei cittadini, al fine di evitare brutte sorprese. 1. Pianificate in anticipo l...

Come ogni anno, è periodo di saldi. Di seguito i consigli del Codacons, associazione per la tutela dei diritti dei cittadini, al fine di evitare brutte sorprese. 1. Pianificate in anticipo la vostra strategia di acquisto. Individuate con attenzione i beni che volete acquistare e che vi servono. Segnate i relativi prezzi onde valutare la correttezza dello sconto 2. Prima di acquistare fate un giro in "avanscoperta". Così da confrontare i prezzi prima e gli sconti oggi fra i vari negozi. Ed arrivare ad un acquisto consapevole. 3. Occhio alla stagione. I saldi possono riguardare solo i beni della stagione in corso. Attenti quindi ai c.d. fondi di magazzino che in questo periodo riprendono vita. Purtroppo può accadere che qualche commerciante, meno onesto degli altri, tenti di vendere merce vecchia come fosse del periodo. Segnalate eventuali scorrettezze al Codacons di Lecce sulla pagina fb dell’associazione. 4. Occhio alla percentuale. Il bene in saldo deve essere chiaramente indicato. Sul cartellino deve essere indicato il prezzo di partenza, la percentuale di saldo e il prezzo finale di acquisto. Diffidate, soprattutto all’inizio dei saldi, delle percentuali molto elevate. Molte volte sono più che altro “specchietti per le allodole”. 5. Occhio alla percentuale 2. Se avete voglia di rischiare, aspettate gli ultimi giorni dei saldi (durano in media due mesi): molti commercianti ribasseranno ancora di più i prezzi. Certo, così potreste non trovare ciò che cercavate per cui valutate pro e contro di una simile mossa con molta attenzione. 6. Attenti alle vetrine in allestimento. Sui beni deve essere chiaramene indicato il prezzo di vendita, le c.d. “vetrine in allestimento” non possono essere visibili al pubblico. Se accertate eventuali violazioni segnalatele al Codacons Lecce sulla pagina fb dell’associazione o direttamente alla polizia commerciale del Comune. 7. Si possono usare le carte elettroniche: ormai dovrebbe essere entrato nell’uso comune, in ogni caso, il commerciante non può rifiutare un acquisto in saldo con carta elettronica. Se si rifiuta meglio cambiare negozio. Quest’anno poi c’è la novità del c.d. scontrino elettronico. eventuali violazioni segnalatele al Codacons Lecce sulla pagina fb dell’associazione o direttamente alla polizia commerciale del Comune 8. Lo scontrino elettronico cosa cambia per il consumatore: Sostanzialmente molto poco. Quando si faranno acquisti, il cliente non riceverà più lo scontrino cartaceo o una ricevuta, ma un documento commerciale senza valore fiscale che servirà come garanzia di acquisto e potrà essere usato anche nel caso di richiesta di cambio merce. Quindi conservatelo. Altro elemento nuovo per i consumatori e sempre collegato all’obbligo di emissione dei corrispettivi elettronici è la lotteria degli scontrini. Per partecipare, il cliente dovrà chiedere un codice lotteria su un portale apposito e comunicarlo al commerciante al momento dell’acquisto. Ogni utile informazione si può assumere al seguente indirizzo internet https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/comunicato-stampa-del-31-ottobre-2019 9. Comprate con consapevolezza. Scegliete con molta attenzione il capo da acquistare. Che sia della giusta taglia, che sia rispondente ai vostri desideri altrimenti rischiate che vi rimanga inutilizzato nell’armadio. Infatti, per gli acquisti presso i negozi non esiste un diritto al ripensamento. L’eventuale sostituzione del bene comprato è rimessa alla politica commerciale del negozio. 10. Comprate con consapevolezza 2. Possono essere cambiati e/o sostituiti e/o rimborsati solo i beni che presentano vizi occulti non accertabili con l’ordinaria diligenza. Pertanto il miglior consiglio è quello di verificare con attenzione la situazione in cui versa il bene. Prendetevi il tempo necessario per un acquisto consapevole e senza sprechi. 11. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia. potrete così valutare con maggiore attenzione la bontà dell’offerta proposta e magari approfittare di ulteriori vantaggi che i commercianti riservano ai propri clienti “fedeli”. 12. Rivolgetevi al Codacons Lecce. Per ogni questione e/o utile informazione o supporto legale rivolgetevi al Codacons Lecce tramite la pagina fb dell’associazione anche con messaggi privati.

Potrebbeinteressarti