Cronaca Scuola Lecce 

Troppo alti i livelli di radon al "Cesare Battisti", in arrivo altri due aeratori

Gli sforamenti nella presenza del gas pericoloso per la salute sono noti dal 2013. Dalle ultime rilevazioni è emerso che la concentrazione sale nelle ore notturne  Dopo le ultime rilevazi...

Gli sforamenti nella presenza del gas pericoloso per la salute sono noti dal 2013. Dalle ultime rilevazioni è emerso che la concentrazione sale nelle ore notturne  Dopo le ultime rilevazioni che hanno messo in luce nuovi sforamenti nella presenza di gas radon nella scuola “Cesare Battisti”, il Comune corre ai ripari e installa altri due dispositivi estrattori di aria. L'alta concentrazione di radon, un gas radioattivo e cancerogeno, nella storica scuola materna ed elementare di Lecce è stato rilevato già nel 2013 quando nella relazione tecnica dell'Inail fu riportata una concentrazione media annua di radon superiore all’80% dei limiti di legge. Nel 2014, a seguito delle misurazioni effettuate con ulteriori e continui test dagli esperti dell’Università del Salento, dalle originarie 23 ventole di depressurizzazione previste si è passati a 38 ventole di sovrappressione. Successivamente la Regione Puglia con la Legge n. 30 del 3.11.2016 ha previsto che, per le sedi di istruzione di ogni ordine e grado, la concentrazione di gas radon non debba superare i 300 Bq/mc quindi il Comune ha avviato nuove rilevazioni a breve termine ad una esperta professionista. Dai risultati delle rilevazioni si sono evidenziate delle concentrazioni contenute nelle ore diurne durante le attività scolastiche, ma elevate nelle ore notturne, per cui è stato valutata l’installazione di ulteriori due dispositivi estrattori di aria, della capacità di almeno 300mc/h di portata, nelle aule infanzia e primaria. L’analisi dei risultati che si otterranno di conseguenza, permetterà di vagliare la possibilità di completare l’installazione di altri dispositivi simili nelle aule di tutto il fabbricato. L'incarico di eseguire l'opera è stato affidato ad una ditta leccese che eseguirà i lavori per 5mila euro complessivi.  

Potrebbeinteressarti