Cultura Luoghi Otranto 

"Danza di pace a Palascia" con Amal Oursana

A Palascia la danza sufi di Amal Oursana. Un capodanno d’eccezione, come può esserlo a Otranto e in un luogo magico. Le associazioni culturali “ARCI Biblioteca di Sarajevo”...

A Palascia la danza sufi di Amal Oursana. Un capodanno d’eccezione, come può esserlo a Otranto e in un luogo magico. Le associazioni culturali “ARCI Biblioteca di Sarajevo” e “Otranto è di tutti” presentano, nell’ambito della rassegna Alba dei Popoli del Comune di Otranto e sotto la direzione di Apulia Stories, la danza sufi di Amal Oursana, già nota per la sua partecipazione al Concertone della Notte delle Taranta 2016. Amal Oursana – medico agopuntore e danzatrice sufi – dona al Salento un "semà", la preghiera danzata dei dervishi, come rituale di pace proprio nella terra dell'accoglienza che cinque secoli fa fu anche teatro del massacro da parte dei turchi. Il suo messaggio di pace viene lanciato all’alba dal Faro di Palascia - nel punto in cui Occidente e Oriente sembrano quasi toccarsi - perché venga udito più forte e più chiaro che mai. A unire i due mondi, al vibrare della “danza del cuore" di Amal, anche le preghiere e le poesie dei mistici cristiani e musulmani recitate da Daniela Tamborino in arabo, aramaico, greco antico e latino. I ritmi sono invece quelli del daf di Vito De Lorenzi che accompagnerà tutto il rituale al sorgere del sole. È un evento del Comune di Otranto in collaborazione con Apulia Stories, Salento Faber, Regione PUGLIA, Palascia Lighthouse e Luce d’Oriente. Appuntamento il 1 gennaio, dalle 7.30. 

Potrebbeinteressarti


Viaggi: la scelta della città

VIAGGI: LA SCELTA DELLA CITTA'  Siete in procinto di voler evadere, di mettervi in pausa, di voler almeno per una volta prendere al volo l'occasione del momento, prendere al volo quel viaggi...