Calcio Lecce 

Coppa Italia, il Lecce 2 delude e viene eliminato: la Spal serve il pokerissimo

Dura sconfitta per i salentini che hanno mostrato una reazione solo nel secondo tempo. Finisce 5 a 1 per i padroni di casa.  Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara – Il Lecce schierat...

Dura sconfitta per i salentini che hanno mostrato una reazione solo nel secondo tempo. Finisce 5 a 1 per i padroni di casa.  Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara – Il Lecce schierato in campo con le seconde linee delude a Ferrara e incassa una pesante sconfitta nel quarto turno di Coppa Italia. Spal qualificata agli ottavi con merito, incontrerà il Milan. Per i salentini, uniche note positive il rientro in campo di Majer e la reazione nella seconda frazione di gioco. Squadre in campo con tante novità di formazione. In avvio di gara Spal subito pericolosa sfiora il gol con le conclusioni di Missiroli e Cionek, terminate di poco a lato. Il Lecce è in difficoltà e al 17' sull'ennesima incursione dei locali, capitola con l'azione personale di Igor che salta tre avversari e con un preciso diagonale supera Vigorito portando in vantaggio i suoi. I giallorossi colpiti, non riescono a reagire. La squadra di Semplice galvanizzata, prosegue nel forcing offensivo e al 24' raddoppia con Paloschi servito in area da Reca. Il Lecce in campo non c'è e poco dopo la mezzora incassa il terzo gol da Murgia. Al 34' arriva il primo squillo dei salentini con il colpo di testa di Lapadula, palla sulla traversa. Ma è solo un'illusione quella giallorossa, perchè al 44' la Spal realizza il quarto gol con Cionek lasciato libero di insaccare di testa sugli sviluppi d'angolo. Il secondo tempo riprende con un Lecce più vivo. Al 54' Imbula suona la carica e con un mancino da fuori area beffa Berisha accorciando le distanze. Liverani a questo punto manda in campo forze fresche. I salentini crescono e impensieriscono Berisha con Lapadula e Vera. La gara è viva. Al 70' secondo legno colpito da Lapadula, con la deviazione decisiva del portiere ferrarese. La pressione offensiva giallorossa è costante ma al minuto 83 è la Spal in contropiede a ristabilire le distanze con il 5 a 1 di Floccari, che chiude definitivamente la contesa. SPAL – LECCE 5 a 1 Spal: Berisha, Tomovic, Igor, Vicari, Cionek, Murgia, Missiroli, Jankovic (63' Valoti), Reca (67' Kurtic), Floccari (87' Kryeziu), Paloschi. All. Semplici Lecce: Vigorito, Benzar (56' Fiamozzi), Rossettini, Dell'Orco, Riccardi, Vera, Petriccione (57' Majer), Imbula, Lo Faso (75' Maselli), Dubickas, Lapadula. All. Liverani Arbitro: Giua di Olbia, assistenti: Colarossi di Roma2 e Marchi di Bologna. Marcatori: 17' Igor, 24' Paloschi. 31' Murgia, 44' Cionek, 54' Imbula, 83' Floccari Note – ammonizioni: Missiroli, Murgia (S), Imbula (L) Andrea Tafuro 

Potrebbeinteressarti