Ambiente Lecce 

Festa dell'albero: Arif regala piante ai visitatori del vivaio

Scolaresche, autorità e cittadini si ritroveranno anche quest’anno all’interno del vivaio Arif di Viale della Libertà, a Lecce, per la Festa nazionale dell’albero. Appu...

Scolaresche, autorità e cittadini si ritroveranno anche quest’anno all’interno del vivaio Arif di Viale della Libertà, a Lecce, per la Festa nazionale dell’albero. Appuntamento, come da consuetudine, alle 9 del mattino. Un’occasione per ricordare l’importanza dei polmoni verdi nelle nostre città ma anche il legame ancestrale dell’uomo con gli alberi. Si pensi che nell’antica Grecia la messa a dimore di piantine era occasione di festa per tutta la comunità. In Italia, la prima festa dell’albero venne celebrata nel 1898 per iniziativa dell’allora Ministro dell’istruzione Guido Baccelli e fu istituzionalizzata con la Legge forestale del 1923. Nel ‘51 il Ministero dell’agricoltura stabilì che si dovesse tenere il 21 novembre ed ebbe rilevanza nazionale fino al 1979 quando la sua organizzazione venne delegata all’autonomia delle regioni. Poi nel ‘92 si approvò la norma – tutt’oggi non sempre applicata – che prevede la piantumazione di un nuovo albero per ogni bambino nato. La “giornata dell’albero” venne poi nuovamente di importanza nazionale con una legge del 2010. La mattina del 21 novembre grandi e piccini si ritroveranno nel luogo che il responsabile leccese Luigi Melissano definisce “il primo anello nella catena di tutela della biodiversità”, un luogo dove si mantiene viva la specificità della nostra flora mediterranea e delle sue essenze arboree. Piantine di carrubo, pino,corbezzolo, timo, bagolaro ed erica, saranno donate ai bambini che le pianteranno nelle scuole. Non solo. In occasione della Festa dell’albero, come ogni anno, sono decine i comuni, compreso il capoluogo, cui vengono donati piccoli alberi da piantare nelle aiuole e sui viali. Naturalmente, durante la mattinata di festeggiamenti e nell’arco dell’intera giornata in cui il vivaio resterà aperto, sarà fatto dono di una pianta a tutti coloro che visiteranno la struttura dell’Agenzia regionale.

Potrebbeinteressarti