Cronaca Lecce 

Ordigno bellico vicino al Molo di Adriano, l'allarme lanciato da un sub

La Guardia Costiera di Otranto ha emanato un'ordinanza di interdizione dello specchio acqueo nel raggio di 100 metri.   Un presunto ordigno bellico è stato individuato a pochi metri ...

La Guardia Costiera di Otranto ha emanato un'ordinanza di interdizione dello specchio acqueo nel raggio di 100 metri.   Un presunto ordigno bellico è stato individuato a pochi metri dal Molo di Adriano a San Cataldo. La presenza dell'oggetto metallico è stata notata qualche giorno fa da un sub impegnato in un'immersione nei pressi del sito archeologico che si trova a poche centinaia di metri dalla riva. Il sommozzatore ha avvertito la Guardia Costiera di Otranto che ha emanato un'ordinanza di interdizione dello specchio acqueo per motivi di sicurezza. L'ordinanza è stata emanata giovedì scorso e riguarda un raggio di cento metri dal punto dove è stato localizzato il presunto ordigno il cui brillamento è stato affidato agli artificieri. Non è la prima volta che vengono ritrovati residuati bellici in quel tratto di mare: l'ultima volta erano stati individuati degli ordigni inesplosi proprio sotto il faro, a poche centinaia di metri dal Molo di Adriano.

Potrebbeinteressarti