Società Lecce 

Pattinaggio artistico e hockey su rotelle, pronta la gara per il palazzetto

Il termine di presentazione è fissato per mercoledì 12 novembre alle ore 12. L’impianto sarà realizzato nel quartiere “Stadio”. Un palazzetto sportivo per il ...

Il termine di presentazione è fissato per mercoledì 12 novembre alle ore 12. L’impianto sarà realizzato nel quartiere “Stadio”. Un palazzetto sportivo per il pattinaggio artistico e hockey a rotelle per competizioni di livello regionale. L’avviso di gara è stato pubblicato dal Comune di Lecce e sarà realizzato presso l’impianto sportivo denominato “Campetti Minori” situato nel quartiere Stadio al viale Giovanni Paolo II: sarà realizzato con un volume semplice, di pianta rettangolare, senza modificare l’attuale fruibilità dei giardini e dei percorsi che attraversano l’impianto. La struttura dei servizi e spogliatoi sarà costruita in parte in muratura e strutture latero-cementizie, mentre la copertura della pista sarà in legno lamellare a doppio telo con un piccolo impianto di condizionamento; al centro dell’intervento ci sarà una pista 20x40 metri con superficie di finitura composita in resina acrilica su tappetino bituminoso. L’importo del bando è di circa 414mila euro a valere sui fondi del Credito Sportivo. Le offerte e le domande di partecipazione possono essere inviate in versione elettronica attraverso l’utilizzo del sistema telematico denominato “Tutto Gare”, il cui accesso è consentito alla pagina http://lecce.tuttogare.it ovvero dal sito istituzionale www.comune.lecce.it alla voce Utilità – Bandi di Gara – Gare Telematiche. Il termine di presentazione è fissato per mercoledì 12 novembre alle ore 12. “Si tratta di un bando molto importante - dichiara il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Delli Noci - che ci consente di allargare l’offerta sportiva presso i Campetti minori. Il pattinaggio è un’attività molto frequentata nella nostra città da bambini e giovani e tante sono le realtà associative che si occupano di questa disciplina. L’idea che lo sport è di tutti ci porta a pensare che sia indispensabile attivarci affinché tutte le discipline abbiano pari dignità e perché coloro che le praticano abbiano le stesse opportunità”.  

Potrebbeinteressarti