Economia e lavoro Lecce 

Vendemmia, in piazza Bottazzi va in scena la pigiatura coi baby vignaioli

La grande festa per la vendemmia pugliese in Piazza del Ferrarese a Bari e in Piazza Bottazzi a Lecce al Mercato di Campagna Amica. Attori d’eccezione i baby vignaioli che hanno toccato con m...

La grande festa per la vendemmia pugliese in Piazza del Ferrarese a Bari e in Piazza Bottazzi a Lecce al Mercato di Campagna Amica. Attori d’eccezione i baby vignaioli che hanno toccato con mani e piedi l'esperienza della vendemmia come si faceva una volta. "I nostri tutor della vendemmia di Campagna Amica hanno guidato i piccini, entusiasti di vivere il momento inedito, nell'attività di pigiatura delle uve, mentre i più grandi hanno assaggiato i vini salentini, frutto dell'esperienza e della grande capacità imprenditoriale dei nostri viticoltori che anche quest'anno hanno dato prova di grande professionalità", dice Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia. Hanno tagliato i grappoli, pigiato l’uva, assaggiato dolci ‘analcolici’ e per i più grandi non sono mancati assaggi di vino, in una giornata interamente dedicata alla celebrazione della vendemmia che procede secondo i migliori auspici, aggiunge Coldiretti Puglia. "Da anni il Progetto di Educazione alla Campagna Amica ha agevolato l'incontro tra i bambini e i prodotti agricoli 'fatti' dagli agricoltori - aggiunge Muraglia - per aiutare tutto il sistema scolastico e le famiglie ad alimentare al meglio le giovani generazioni e l'intero nucleo familiare, formando consumatori consapevoli sui principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti”. Si assiste ad uno storico ritorno del vino sulle tavole dei consumatori – afferma Coldiretti Puglia – dopo che negli ultimi 50 anni il consumo di vino è sceso da 70 litri pro capite all'anno a 36-37 litri e pareva una discesa inarrestabile con un calo medio dell'1% annuo. Ad oggi sono 6 le IGP (Indicazioni Geografiche Protette) 'Tarantino', 'Valle d'Itria', 'Salento', 'Murgia', 'Daunia', 'Puglia' e 29 i vini pugliesi DOP (Denominazione di Origine Controllata) che detengono un valore inestimabile, intrinseco al prodotto agroalimentare ed alla professionalità imprenditoriale, che va salvaguardato a difesa della salute dei consumatori e a caratterizzazione della specificità dei prodotti regionali sul mercato globalizzato.

Potrebbeinteressarti