Economia e lavoro Lecce 

Giornate del Lavoro, domani taglio del nastro coi leader sindacali

Taglio del nastro al Teatro Apollo alle 17.30 alla presenza del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano. Tra i protagonisti della prima giornata i leader di Cgil, Cisl, Uil, Landini, Furlan, Barbagal...

Taglio del nastro al Teatro Apollo alle 17.30 alla presenza del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano. Tra i protagonisti della prima giornata i leader di Cgil, Cisl, Uil, Landini, Furlan, Barbagallo. Attesa per Giuseppe Conte domenica 22. Le Giornate del Lavoro della Cgil, dopo Bologna e Roma, raggiungeranno domani la tradizionale location di Lecce che ospiterà la manifestazione fino a domenica 22 settembre. Un lungo weekend di dibattiti, incontri, proiezioni e concerti, con ospiti del mondo politico e istituzionale, sindacale, imprenditoriale, accademico e dell’informazione. A dare il via ufficiale alle tre giornate, l’inaugurazione che si terrà alle ore 17.30 al teatro Apollo. A portare i saluti della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e della città i presidenti Michele Emiliano, Stefano Minerva e il sindaco Carlo Salvemini. A fare gli onori di casa, i segretari generali della Cgil Puglia e della Cgil Lecce, Pino Gesmundo e Valentina Fragassi. Inoltre, interverranno il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini e il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano. In serata, l’appuntamento è in piazza Duomo, dove, alle ore 21.00, il direttore dell’Huffington Post, Lucia Annunziata, intervisterà i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo. A chiudere la prima giornata sarà la musica di Irene Scardia Quartet in piazza Duomo alle ore 22.30. Sempre domani a Lecce, alle ore 10.00, al teatro Apollo, prima dell’inaugurazione, si svolgerà l’iniziativa della Cgil e dello Spi ‘Il welfare da ripensare, necessità e opportunità in una società che invecchia’. Introduce il segretario confederale Cgil, Roberto Ghiselli. Intervengono: Enzo Costa, presidente Auser nazionale; Maria Cecilia Guerra, sottosegretario all’Economia; Ivan Pedretti, segretario generale Spi Cgil. Conclude il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.  

Potrebbeinteressarti