Politica Otranto 

Pontili a Otranto, Blasi: "Lotta di potere tra Lega e M5s danneggia il Salento"

Sulla vicenda dei pontili galleggianti, il consigliere regionale del Pd chiede l’intervento del governo. “Otranto rischia di perdere il suo porto per la prossima stagione estiva. Cos&ig...

Sulla vicenda dei pontili galleggianti, il consigliere regionale del Pd chiede l’intervento del governo. “Otranto rischia di perdere il suo porto per la prossima stagione estiva. Così, la vicenda dei pontili rischia di trasformarsi nell’ennesimo episodio-metafora di un territorio (e di un Paese) in evidente crisi d’identità”. Parola del consigliere regionale del Pd, Sergio Blasi, che interviene sulla questione e chiede al Consiglio dei Ministri di decidere a favore della permanenza annuale dei pontili per il nuovo progetto e chiudere “senza traumi” la vicenda. “Una decisione quasi naturale – afferma -, che sarebbe dovuta arrivare entro 15 giorni dal ricorso della Soprintendenza, ma che invece, dopo mesi, non è ancora arrivata. Il perché è presto spiegato: Lega e M5s non sono d’accordo. Anche di fronte al rischio di lasciare Otranto senza porto, i due partiti di governo litigano, giocando a fare gli apprendisti governanti sulle spalle dei territori, dei cittadini e dei lavoratori. Sì, perché con il porto Otranto perderebbe almeno 40 posti di lavoro diretti e sarebbe l’epicentro un danno economico indotto incalcolabile per tutto il Salento”. “Questa è la realtà – insiste Blasi - che si schiude al dipanarsi della nube di chiacchiere che produce questa politica del cambiamento. Una realtà in cui il fuoco dell’incessante lotta di potere tra Lega e M5s non risparmia nessuno e può fare danni serissimi. A tutto questo dobbiamo opporci cercando di far prevalere competenza e buonsenso, patendo da poche, chiare, certezze. Una di queste è che Otranto senza porto è come la Cattedrale di Santa Maria Annunziata senza il mosaico di Pantaleone: molto semplicemente, non esiste”.

Potrebbeinteressarti