Redazionali Gallipoli 

Banca Popolare Pugliese: a Gallipoli l'assemblea dei soci

Appuntamento il 29 aprile presso teatro Italia: in agenda, approvazione del bilancio. Nei giorni scorsi il Governatore di Banca d’Italia Ignazio Visco, parlando agli universitari di Tor Vergata...

Appuntamento il 29 aprile presso teatro Italia: in agenda, approvazione del bilancio. Nei giorni scorsi il Governatore di Banca d’Italia Ignazio Visco, parlando agli universitari di Tor Vergata a Roma, ha lanciato l’appello affinché le banche rafforzino i loro bilanci, anche alla luce delle nuove norme europee. In questa direzione si sta muovendo da tempo Banca Popolare Pugliese, che domenica prossima terrà a Gallipoli, presso il Teatro Italia, l’Assemblea annuale dei suoi Soci, chiamati ad approvare le cifre del bilancio 2017 già rese note nei giorni scorsi dopo l’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione, presieduto da Vito Primiceri. Il Presidente, in quella sede, illustrerà le cifre più significative del Bilancio 2017, chiusosi con un utile di 10,15 milioni di euro, in incremento dell’8,48% rispetto al 2016, nonostante i crescenti oneri di sistema, i contributi ordinari e straordinari al Fondo Interbancario di Tutela dei depositi e le rettifiche di valore del Fondo Atlante per la salvaguardia dei risparmiatori delle banche in difficoltà. Tutto questo, però, non ha impedito all’Istituto di credito salentino di incrementare la propria solidità patrimoniale, che si colloca sui livelli più alti di sistema, e vede il CET1 al 16,03% e il Total Capital Ratio al 16,07%, in aumento rispetto allo scorso anno. E’ cresciuta anche la raccolta complessiva, passata a 4,23 milioni di euro (+2,51% rispetto al 2016), mentre risultano in diminuzione i crediti deteriorati. Questo andamento e queste cifre hanno portato ad un ulteriore riconoscimento da parte degli esperti di “Milano Finanza” che collocano la Banca Popolare Pugliese all’ottavo posto in Italia per gli elevati requisiti patrimoniali. Tutto questo consentirà di proporre all’Assemblea l’approvazione di un dividendo di 7,5 centesimi di euro per azione ai 32.717 soci, come risultato di una ponderata condotta gestionale.

Potrebbeinteressarti