Salute e Benessere Sanità Lecce 

Tecnica di Lobectomia polmonare: il corso in diretta dalla sala operatoria del “Fazzi”

Questa attività è svolta dal dott. Di Rienzo e dai suoi collaboratori: dottori Corrado Surrente, Gaetano Greco, Camillo Lopez, Anna Lucia Urgese, Giovanna Imbriglio e Luigi Andriolo. ...

Questa attività è svolta dal dott. Di Rienzo e dai suoi collaboratori: dottori Corrado Surrente, Gaetano Greco, Camillo Lopez, Anna Lucia Urgese, Giovanna Imbriglio e Luigi Andriolo. L’1 e 2 dicembre si terrà al “Fazzi” il “5th Lecce Vats Lobectomy course”, diretto dal dottor Gaetano Di Rienzo con la collaborazione dei dottori Corrado Surrente e Camillo Lopez, tutti dell’U.O.C. di Chirurgia Toracica dell’Ospedale “V. Fazzi”. Il Corso prevede interventi di lobectomia polmonare con tecnica mini-invasiva, in diretta dalla Sala Operatoria della Chirurgia Toracica, eseguiti dall’équipe del dott. Di Rienzo. Parteciperanno al Corso circa 30 chirurghi provenienti da tutta Italia, oltre ad una Faculty composta da 20 chirurghi toracici di importanti Università e Ospedali Italiani, che, nel pomeriggio dell’1 dicembre, si confronteranno con relazioni sul tema presso l’Aula D.R.e.A.M. sita nella Direzione Amministrativa del Fazzi. La VATS è una tecnica mini-invasiva che prevede l’esecuzione di un intervento di lobectomia (asportazione di un lobo del polmone, con isolamento e sutura dei singoli vasi arteriosi e venosi polmonari, del bronco e del parenchima polmonare) senza uso del divaricatore costale, con l’introduzione degli strumenti chirurgici attraverso due piccole incisioni ed esclusivamente in visione con monitor. L’intervento eseguito in VATS ha gli stessi risultati della tecnica a cielo aperto ma comporta una notevole riduzione del dolore post-operatorio e una migliore ripresa funzionale del paziente. La Chirurgia Toracica del Fazzi ha iniziato ad eseguire questi interventi nel maggio 2012 e da allora ne ha eseguiti 320; attualmente il 60% degli interventi radicali maggiori sul polmone per neoplasia vengono eseguiti al Fazzi con questa tecnica. È l’unica Chirurgia Toracica in Puglia ad eseguire regolarmente questo approccio, è ai primissimi posti in Italia sia come numero di interventi che come Corsi di interventi in diretta organizzati e condotti dall’équipe locale. È noto che le neoplasie polmonari nell’area salentina hanno raggiunto un’importanza che preoccupa la comunità. Per quanto riguarda la diagnostica invasiva e i trattamenti chirurgici (radicali e palliativi) l’U.O.C. di Chirurgia Toracica del Fazzi ha un ruolo centrale nel Salento. Lo dimostrano i numeri: in sintesi, in un anno si eseguono 480 procedure comprendenti la diagnostica invasiva (broncoscopie, ago aspirati linfonodali trans-bronchiali, ago biopsie TAC-guidate, mediastino scopie), interventi palliativi (videotoracoscopie per versamenti pleurici) e circa 120 interventi radicali di chirurgia sul polmone (il 60% dei quali in mini-invasiva). Questa attività è svolta dal dott. Di Rienzo e dai suoi collaboratori: dottori Corrado Surrente, Gaetano Greco, Camillo Lopez, Anna Lucia Urgese, Giovanna Imbriglio e Luigi Andriolo. Ma la loro attività è coadiuvata ed in stretta collaborazione con le altre UU.OO. del Fazzi e degli Ospedali del Salento. Volendo iniziare da questi ultimi esiste una stretta collaborazione con l’Ospedale Cardinale Panico di Tricase, in particolare con la Pneumologia e l’Oncologia, gli Ospedali di Casarano e Gallipoli (Oncologia e Pneumologia).  Per quanto riguarda il Fazzi, dal febbraio 2006 è nato (primo in Puglia) il Gruppo Multidisciplinare “LUNG UNIT” che è stato fondato dal dott. Di Rienzo. Da allora La LUNG UNIT si riunisce settimanalmente discutendo in maniera collegiale i casi clinici dei pazienti e impostando le varie terapie. Del Gruppo fanno parte, oltre ai chirurghi toracici, gli Oncologi, Radioterapisti, Pneumologi, Radiologi, Anatomo-patologi. Tutti contribuiscono attivamente alla discussione e all’impostazione terapeutica e si impegnano nelle cure successive dei singoli pazienti. In conclusione, questo ulteriore Corso testimonia l’intensa attività della Chirurgia Toracica del Fazzi, che riceve riconoscimenti ufficiali da parte della Comunità scientifica nazionale. Il dott. Di Rienzo è stato nominato Presidente (a partire dal 2017) della Società Italiana di Endoscopia Toracica (una delle due Società scientifiche cui fanno capo i chirurghi toracici italiani) e Lecce organizzerà il prossimo Congresso Nazionale della Società il 28-30 settembre 2017.    

Potrebbeinteressarti