Cronaca 

La solidarietà firmata Cuoreamico

Il comitato direttivo insieme al comitato scientifico ed ai garanti dell’associazione, dopo i primi otto, ha deliberato altri 15 casi da aiutare nelle provincie di Lecce e Brindisi   Ripa...

Il comitato direttivo insieme al comitato scientifico ed ai garanti dell’associazione, dopo i primi otto, ha deliberato altri 15 casi da aiutare nelle provincie di Lecce e Brindisi   Riparte l’operazione-solidarietà di Cuoreamico. Nella seconda riunione del comitato direttivo e scientifico insieme ai garanti dell’associazione sono stati deliberati altri 15 casi (dopo i primi 8) cui devolvere i contributi economici raccolti con la nona edizione del “Progetto Salento Solidarietà”. Si tratta di Nicolò e Samuel, gemelli di 5 anni di Tricase, affetti da Ptc (5mila euro a sostegno delle spese per trasferte fuori regione); Federica, 8 mesi di Merine, affetta da grave forma si Smard 1 con insufficienza respiratoria (10mila euro a sostegno delle spese per trasferte fuori regione), Andrea, 3 anni di  Andrano, affetto da trasposizione delle grandi arterie a setto intatto (7mila euro a sostegno delle spese per trasferte fuori regione); Alessandro, 12 anni di Calimera, affetto da diplegia spastica per esiti di emorragia cerebrale neonatale (5mila euro per visite specialistiche); Grazia, 9 anni di Patù, affetta da epilessia focale (3mila euro a sostegno delle spese non coperte dal Ssn); Matteo, 12 anni di Brindisi, affetto da sindrome di Opitz (3mila euro a sostegno delle spese non coperte dal Ssn); Enza, 8 anni di San Pietro Vernotico, affetta da sindrome di Williams  (3 mila euro a sostegno delle spese per trasferte fuori regione); Francesca, 4 anni di  San Vito dei Normanni, affetta da leucemia linfoblastica acuta (5mila euro a sostegno delle spese non coperte dal Ssn); Noemi, 1 anno di San Pancrazio Salentino, affetta da tetraparesi spastica distonica (7mila euro a sostegno delle spese non coperte dal Ssn); Francesca, 6 anni di Mesagne, affetta da tumore di Wilms (7mila euro a sostegno delle spese per trasferte fuori regione); Ronalda, 12 anni di San Cesario, affetta da tetraparesi spastica (auto attrezzata per i diversamente abili); Marco, 17 anni di Cellino San Marco, affetto da tetraparesi spastica ed epilessia sintomatica (auto attrezzata per i diversamente abili); Carlo e Giovanni, fratelli di 15 e 10 anni di Francavilla Fontana, affetti entrambi da distrofia muscolare (auto attrezzata per i diversamente abili); Antonio, 17 anni di Brindisi, affetto da tetraparesi spastica (auto attrezzata per i diversamente abili); Annamaria, 16 anni di Brindisi affetta da tetraparesi spastica (auto attrezzata per i diversamente abili).  

Potrebbeinteressarti