Cronaca Copertino 

Ruba denaro e cellulare da casa di un anziano: ladro incastrato dalle telecamere

A Copertino in manette un pluripregiudicato per furto in un’abitazione. Ha approfittato della passeggiata quotidiana del proprietario con il cane per razziare quanto c’era in casa, ma &...

A Copertino in manette un pluripregiudicato per furto in un’abitazione. Ha approfittato della passeggiata quotidiana del proprietario con il cane per razziare quanto c’era in casa, ma è andata male ad un pluripregiudicato di Copertino. Il furto con scasso è stato interamente ripreso dalle telecamere, e i militari ci hanno messo un attimo a riconoscerlo e assicurarlo alla giustizia. Le manette sono scattate nella notte ai polsi di Giuseppe Basso, 25 anni di Copertino, con precedenti per furto aggravato e continuato, estorsione, ricettazione, traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri della tenenza di Copertino ieri sera, verso le ore 23.30, sono stati allertati dalla vittima del furto, un anziano di 81 anni, che ha chiamato il 112 per denunciare l’accaduto. Si era accorto difatti che qualcuno, nei pochi minuti in cui si era allontanato dall’ abitazione per una passeggiata con il cane, si era introdotto in casa rompendo la serratura della porta d’ingresso ed trafugando una cassetta in legno con 500  euro ed un nuovissimo cellulare, regalo dei nipoti. I carabinieri, giunti sul posto, hanno quindi deciso di controllare le immagini del sistema di video sorveglianza dell’abitazione. Nelle riprese, tutta la scena dell’effrazione e della fuga del ladro con la refurtiva in mano. Il responsabile, a volto scoperto, è stato subito riconosciuto dai militari, dal momento che era “conosciutissimo” agli uffici dell’arma copertinese. Sul posto è quindi un’altra pattuglia che si è messa sulle tracce del responsabile. Nel giro di pochi minuti Giuseppe Basso è stato rintracciato mentre, a piedi e in tutta fretta, rincasava. L’uomo, che non si era neanche liberato della refurtiva, è stato quindi fermato e perquisito. Aveva ancora con sé l’intera cassetta di legno con il contante ed il telefono cellulare.     Giuseppe Basso è stato quindi arrestato per furto aggravato in abitazione e, su disposizione del P.M. di turno Massimiliano Carducci, accompagnato nel carcere di Lecce.  

Potrebbeinteressarti