Animali Lecce 

Casa con sorpresa: affittuari lasciano l'abitazione ma “dimenticano” due cani

La proprietaria si è rivolta all'assessore Andrea Guido per capire il da farsi. A breve sarà depositata una denuncia per abbandono e maltrattamento di animali. Storia singolare quella...

La proprietaria si è rivolta all'assessore Andrea Guido per capire il da farsi. A breve sarà depositata una denuncia per abbandono e maltrattamento di animali. Storia singolare quella capitata a Lecce ad una proprietaria di abitazione: al momento di riprendere possesso della casa, fino a quel momento abitata da una coppia, la signora ha scoperto che i due ex affittuari avevano “dimenticato” nell'appartamento i due cani di famiglia. Presa alla sprovvista, e non avendo idea di come comportarsi, la cittadina si è quindi rivolta all'assessore del comune di Lecce Andrea Guido, che ha poi raccontato la vicenda sulla sua bacheca di Facebook. “Bisogna stare attenti, in qualsiasi ambito si svolgano le nostre piccole attività. In giro, purtroppo, c’è sempre gente pronta a fregare il prossimo ai danni dei più deboli” scrive Guido. “In questo caso si tratta di due poveri animali che hanno avuto il peggio. Si tratta di 2 poveri cagnolini che, entrati in un appartamento di Lecce a seguito di alcune persone che lo avevano preso in affitto per viverci, al termine del contratto, sono stati lasciati lì come ricordo della loro permanenza… avete capito bene. I proprietari della casa, nel momento in cui sono rientrati in possesso dell’immobile alla scadenza del regolare contratto di affitto, vi hanno trovato dentro i cani di proprietà degli affittuari, i quali, a oggi, sono non risultano rintracciabili. Questo, amici, miei, è un reato. Nè più nè meno! É abbandono e maltrattamento di animali! Ora voglio vedere se queste brave persone riescono a passarla liscia… visto che i proprietari dell’immobile hanno tutti i loro estremi… cose dell’altro mondo…!!!”. Un ennesimo caso di abbandono e maltrattamento, dunque, che nelle prossime ore sarà denunciato all'autorità giudiziaria. “In mancanza di formale denuncia” - spiega l'assessore Guido - “non si può procedere con l'iter di tutela degli animali. Per questo ho sollecitato la signora, così da far intervenire il veterinario della Asl ed il canile sanitario, cosa che può avvenire solo in presenza di specifiche indicazioni del magistrato di turno”. In attesa dunque che la burocrazia faccia il suo corso, e che i proprietari “distratti” si assumano le responsabilità penali del gesto, toccherà alla proprietaria dell'abitazione provvedere alla cura dei due sfortunati cagnoloni. Resta solo da sperare che in futuro, quando saranno affidati al canile sanitario di Lecce e diventeranno adottabili, trovino degli amici umani meno irresponsabili e più affettuosi.     

Potrebbeinteressarti