Scienza e tecnologia Lecce 

Vito Margiotta, il talento leccese che ha convinto PayPal con la sua idea

Si chiama Vito Margiotta, il ragazzo che insieme ad altri due soci, ha creato “Snapp”, la start-up che permette di creare app direttamente dal proprio smartphone: un’intuizione che h...

Si chiama Vito Margiotta, il ragazzo che insieme ad altri due soci, ha creato “Snapp”, la start-up che permette di creare app direttamente dal proprio smartphone: un’intuizione che ha colpito PayPal, con cui i tre hanno siglato un accordo. Ha 27 anni e viene da Lecce uno degli inventori di “Snapp”, la singolare start-up, che vuole cambiare la vita di miliardi di persone, permettendo loro di creare app direttamente dal proprio smartphone: si chiama Vito Margiotta e insieme a un ragazzo israeliano e  un altro compagno cileno ha partorito quest’idea, che gli ha permesso di sancire un accordo di co-marketing con PayPal. La sua storia è stata raccontata da Startup Italia e parte da lontano. Margiotta qualche anno fa si è trasferito in Cina, dove ha fatto un master e creato un’azienda, venendo notato dai recruiter di Google che lo hanno assunto e inserito nel team di Google Enterprise e poi nella squadra di Google X. Dopo il semestre in Singularity University, ha conosciuto i due soci  e dopo aver conosciuto i suoi due soci, Gabriel Gurovich (startupper seriale) e il programmatore Assaf Kindler, ha deciso di dedicarsi totalmente a questo progetto. Nello specifico, Snapp è uno strumento che permette di creare un’app in pochissimi passaggi. La start-up è stata premiata al Global Entrepreneurship Summit 2015, dedicato alle tecnologie e che si è tenuto a Nairobi in Kenia, alla presenza del presidente Usa Barack Obama, con una  “honorable mention”. Quindi, un nuovo successo con l’accordo raggiunto con PayPal.   Oggi, Margiotta vive a Tel Aviv e continua il suo impegno nel mondo delle nuove tecnologie.  Foto da Facebook. 

Potrebbeinteressarti