Cronaca Tricase 

Turisti in vacanza nel Salento, ma per rubare: denunciati due laziali

A Tricase denunciati due turisti laziali: riconosciuti come autori di almeno due furti nel basso Salento. In vacanza nel Salento, ma non per godere delle bellezze del posto, ma invece per trafugar...

A Tricase denunciati due turisti laziali: riconosciuti come autori di almeno due furti nel basso Salento. In vacanza nel Salento, ma non per godere delle bellezze del posto, ma invece per trafugare merce dai negozi. I carabinieri di Tricase sono riusciti ad identificare due persone, M.M. 53enne di Lariano e V.I. 47enne, in vacanza nella zona di San Gregorio, come i responsabili di due furti ai danni di un negozio di abbigliamento di Leuca e dei grandi magazzini della zona. Grazie al sistema di videosorveglianza, i due sono stati immortalati dalle telecamere mentre si impossessavano di un materassino matrimoniale del valore di cinquanta euro all'interno dei grandi magazzini Piccinni. Acquisite le immagini, nonostante la difficoltà del compito, complicato dalla massiccia presenza di turisti nella zona, i militari sono riusciti ad identificare i due. Classicamente infatti i due laziali “sono tornati sul luogo del delitto”, in uno dei negozi della catena, destando sospetto nei commessi che hanno deciso di seguirli. Dopo un paio di giorni una nuova visita, questa volta finita male, dal momento che il proprietario li ha riconosciuti e ha allertato i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, che subito hanno intercettato i due, per altro con precedenti penali. Nel corso della perquisizione domiciliare è stato poi recuperato il materassino asportato alcuni giorni prima e sequestrati gli abiti indossati dai due il giorno del furto. I Carabinieri della Stazione di Castrignano del Capo, giunti in ausilio ai colleghi di Tricase, hanno inoltre riconosciuto i due quali autori di un altro furto commesso la scorsa estate a Santa Maria di Leuca, presso un negozio di abiti griffati GRS, dove avevano trafugato un giubbotto firmato del valore di circa cinquecento euro. A carico dei due, oltre alla denuncia in stato di libertà, è stata inoltrata alla Questura di Lecce  richiesta di foglio di via obbligatorio dai comuni di Tricase e Castrignano del Capo.

Potrebbeinteressarti