Salento a tavola 

Un evergreen in cucina: la salsa alla vodka

Buongiorno a tutti! Le mie ricette di pasta hanno riscosso veramente un bel successo. L’ho potuto rilevare dalla mia pagina Facebook, che ha un contatore delle visite. Bene, anzi benissimo, ...

Buongiorno a tutti! Le mie ricette di pasta hanno riscosso veramente un bel successo. L’ho potuto rilevare dalla mia pagina Facebook, che ha un contatore delle visite. Bene, anzi benissimo, perché la pasta è sempre nel cuore degli italiani, e non solo, perché quando anche gli stranieri la scoprono, vi posso assicurare che ammalia veramente tanto. E’ veramente vanto nazionale. E a proposito di Italia, voglio segnalare a tutti i produttori, un sito dove possono mettere in vetrina la loro azienda con i loro prodotti, in vista di Expo 2015. E’ una vetrina gratuita, è anche molto carino il video che hanno realizzato, e potete vederlo su http://www.italianqualityexperience.it/it . Ci sono anche i ristoranti italiani nel mondo segnalati dalle varie Camere di Commercio, a cui si potrebbero vendere i nostri meravigliosi prodotti, per esempio. Date un’occhiata per ottimi spunti. Ecco una ricetta “vintage” come si usa dire adesso. Perché ora ho una libreria completa con tutti i libri di cucina collezionati in 35 anni circa, e da una bella collezione della Fabbri del 1981, ho ripescato questa Salsa alla vodka 50g di burro, 50g di grana grattuggiato, 3 cucchiai di concentrato di pomodoro, 1 peperoncino piccante, 1 bicchierino di vodka, 1 cucchiaino di brandy, 2 dl di panna fresca liquida Fate sciogliere in una padella il burro con il peperoncino, aggiungete la salsa concentrata di pomodoro, diluita con poca acqua calda, e fate insaporire per un paio di minuti; versate la panna, fate riprendere il bollore e unite la vodka e il brandy. Togliete il peperoncino e unite il formaggio, mescolando bene. Con questa salsa potete condire penne, rigatoni, torciglioni, tutto al dente, da scolare e ripassare nella salsa per insaporire il tutto. Servite subito! Alla prossima! Seguitemi sempre sulla mia pagina Facebook Anna Maria  

Potrebbeinteressarti