Turismo 

Pensionati austriaci "all'assalto" del Salento, in primavera previsti migliaia di arrivi

Tra aprile e giugno sono in programma voli charter con soggiorni e tour nelle località più belle della Puglia grazie agli accordi tra PugliaPromozione e gli operatori turistici &nbs...

Tra aprile e giugno sono in programma voli charter con soggiorni e tour nelle località più belle della Puglia grazie agli accordi tra PugliaPromozione e gli operatori turistici   Pensionati austriaci sempre più innamorati della Puglia e del Salento: tra aprile e giugno prossimi si prevedono oltre 5mila presenze per effetto del crescente interesse mostrato dagli operatori turistici e dello sforzo profuso in questo senso da PugliaPromozione. Si tratterà soprattutto di turisti “senior” ma anche di famiglie che raggiungeranno la Puglia con voli charter da Vienna e Innsbruck a Brindisi e trascorreranno dei giorni nelle località più belle della regione. I pensionati del Seniorenbund di Salisburgo verranno in Puglia grazie ad  Eurotours a partire dal 27 aprile e fino al 9 giugno con due giornate di arrivo e più voli al giorno per un totale di circa 4000 persone che si fermeranno in Puglia per sette giorni in hotel a quattro stelle. Tre i tour previsti : Bari, Alberobello e Brindisi, Lecce e Gallipoli ma sarà possibile prenotare altre escursioni in loco. Anche Prima Reisen ha organizzato con Austrian Airlines dei voli charter abbinati a pacchetti turistici che a partire dal 25 aprile fino al tredici giugno porteranno inj Puglia  circa 1400 persone. Prima esperienza per Christophorus Firmengruppe che ha previsto un programma di voli charter da Innsbruck a Brindisi a partire dal 30 maggio tutti i sabato fino al 26 settembre. I turisti austriaci soggiorneranno in località balneari come Penna Grossa e Torre Egnazia, in Valle d'Itria a Martina Franca e Crispiano e sullo Ionio a Marina di Pulsano, Campomarino e Gallipoli. "ll trend di crescita dell’incoming dall’Austria in Puglia è costante” fa sapere PugliaPromozione “dal 2007 al 2014 gli arrivi segnano un più 25%. Il picco a partire dal 2013 quando la Puglia ha intercettato l’onda di turisti austriaci senior che ogni anno a primavera amano passare una settimana al mare, avendo anche la possibilità di fare delle escursioni e soprattutto di godersi il sole e una buona cucina”.  

Potrebbeinteressarti