Cronaca 

Irruzione in diretta, pistola in pugno interrompe il tg: panico a Studio 100

L'uomo voleva "leggere un comunicato importante" davanti alle telecamere. In suo possesso una pistola giocattolo e delle siringhe. La giornalista era intenta a leggere una notizia durante...

L'uomo voleva "leggere un comunicato importante" davanti alle telecamere. In suo possesso una pistola giocattolo e delle siringhe. La giornalista era intenta a leggere una notizia durante il tg quando un uomo armato ha fatto irruzione in studio. È successo questo pomeriggio a Taranto, mentre andava in onda l'edizione delle 13.30 del telegiornale dell'emittente Studio 100. Alle 14.35, Rosalba De Giorgi era impegnata a leggere una notizia davanti alle telecamere e un uomo - armato di pistola e siringhe - è entrato nello studio chiudendo la porta dietro di sé. La giornalista ha capito subito che qualcosa non andava per il verso giusto e ha mantenuto, almeno apparentemente, la calma. L'uomo, però, si è avvicinato al tavolo con grande irruenza dicendo di dover "leggere un comunicato importante". La regia, a quel punto, ha deciso di togliere l'audio e, successivamente, di interrompere la diretta. Solo dopo dieci lunghissimi minuti il tg è tornato in onda e Rosalba De Giorgi ha potuto spiegare personalmente cosa fosse accaduto. Pare infatti che l'uomo si trovasse in sala d'attesa per parlare con un giornalista e che, non vedendo arrivare nessuno, abbia deciso di entrare in diretta. In suo possesso sono state trovate una pistola giocattolo e alcune siringhe per minacciare chiunque avesse cercato di bloccarlo. A bloccarlo sono stati alcuni dipendenti dell'emittente, che si sono visti costretti a sfondare la porta e a immobilizzarlo. Una volta fermato, l'uomo avrebbe cominciato a proclamarsi come "figlio di dio". All'arrivo delle forze dell'ordine è stato poi arrestato. Nonostante alcuni momenti concitati non si sono registrati feriti. Video: SenzaColonneNews Quotidiano

Potrebbeinteressarti