Salento a tavola 

Tutti vogliono imparare a fare la pasta!

Buonasera a tutti e ben ritrovati! Vi scrivo dicendo che mi è tanto piaciuto il titolo di un articolo di un giornale locale: “I turisti che arrivano in Puglia vogliono imparare a prepa...

Buonasera a tutti e ben ritrovati! Vi scrivo dicendo che mi è tanto piaciuto il titolo di un articolo di un giornale locale: “I turisti che arrivano in Puglia vogliono imparare a preparare il pane e le orecchiette” Che bello! Li aspettiamo a braccia aperte. Ma io ho cominciato già a trasmettere le mie conoscenze ad un gruppo di 18 persone provenienti dal Colorado, ad una giovane giornalista londinese, che mi ha chiesto espressamente di fare la pasta. E’ una food blogger e si occupa di cibo, interessandosi alle cucine di tutto il mondo. E’ stato un piacere accontentarla, spero che scriva presto qualcosa sul blog del Red magazine. Si è divertita e, mentre per noi è così normale fare la pasta, per le persone di altre provenienze e culture, è veramente una cosa straordinaria. Ecco le foto sulla mia pagina https://www.facebook.com/annamaria.chirone.9 Ancora più straordinario il fatto di cucinarla e gustarla subito, nei nostri modi più semplici, ma ricchi di tanto gusto, quando ci affidiamo a ceci e olio extra vergine, i migliori che troviamo, per la “ciceri e tria”; ai pomodorini, olio e cacio ricotta, esplosione di gusto puro! A seguire il rustico… per finire il pasticciotto appena sfornato. Che dire? Streghiamo tutti con questi, per noi, semplici e consueti sapori. Diamo tutti il nostro contributo, ognuno nel suo ruolo, ad ammaliare i turisti, per coccolarli e farli tornare sempre molto volentieri! Ma la ricetta di oggi è sempre con la pasta fresca, inventata, di recupero, ma tanto tanto buona: Spaghetti alla chitarra con totano, pomodorini e fiori di salvia Per la pasta: 200g farina di grano duro integrale 100g farina 0 3 uova Per il condimento: tentacoli di calamaro/totano conservati da altre preparazioni 12 pomodorini ciliegino o datterino olio aromatizzato all’arancia ½ bicchiere di birra fiori di salvia  aglio fresco Tritate i tentacoli a piccoli pezzi. In una capace padella antiaderente mettete un giro d’olio con 2 spicchi di aglio fresco in camicia, schiacciati. Scaldate e buttate dentro i tentacoli. Tenete la fiamma alta e subito dopo versate la birra. Lasciate evaporare e aggiungete i pomodorini tagliati a metà o in quarti, privati dei semi. Salate e pepate. Nel frattempo fate bollire l’acqua per la pasta, salate e cuocete la pasta per pochi minuti. Scolatela con un colino per conservare un po’ d’acqua di cottura, e mettetela nel sugo. Fate insaporire, unite se necessario un altro giro d’olio, poca acqua della pasta per mantecare. Servite subito decorando con i fiori di salvia. Buon appetito e alla prossima! Per gli aggiornamenti seguitemi sempre su https://www.facebook.com/ilgustodeltaccoSalentoFlavors?ref=hl Anna Maria    

Potrebbeinteressarti