Salento a tavola 

Troccoli con le seppie e i piselli, sapori di Puglia

Buongiorno a tutti, è veramente una bellissima notizia quella riportata sul prestigioso ed autorevole quotidiano britannico “The indipendent”. Il giornale ha stilato una classif...

Buongiorno a tutti, è veramente una bellissima notizia quella riportata sul prestigioso ed autorevole quotidiano britannico “The indipendent”. Il giornale ha stilato una classifica per i cosiddetti “foodies”, ossia gli amanti del buon cibo, con i posti dove trovare il miglior cibo al mondo, e…udite, udite, la Puglia è al 6° posto dopo Malesia, Australia, Spagna nord ovest, Sud degli Stati Uniti, Distretto dei laghi in Gran Bretagna. L’ho appreso da www.terradipuglia.it che lo ha segnalato. Non ci crederemmo mai, per noi é tutto ordinario e quotidiano, ma i piatti che conquistano sono sempre quelli: riso, patate e cozze, orecchiette con le cime di rapa, la frisella, la nostra amata frisella, mozzarella, burrata perché è già tanto rinomata nel mondo, ed un buon calice di Primitivo. Il giornale consiglia di provare i piatti nelle trattorie del centro storico di Lecce; segnala una visita al mercato del pesce di Gallipoli, fortunatamente segnala anche il nostro ottimo olio extra vergine. Che dire? Grazie, grazie e ancora grazie, con una promessa, e spero che tutti gli operatori del settore enogastronomico la condividano, continuiamo a produrre tutti quegli ingredienti buoni e sani per continuare a fare questa cucina cosiddetta “povera”, ma tanto ricca di gusto e buona salute! Ed allora oggi che ricetta potrei proporvi se non una pugliese, ma del Nord della Puglia, buona, anzi buonissima: TROCCOLI CON SEPPIE E PISELLI 350g di troccoli, 8 seppie piccole, 100g di pane grattugiato, 50g di formaggio grattugiato, 1 spicchio di aglio, prezzemolo e basilico, 4 cucchiai di olio evo, 8 pomodori ramati pelati e ridotti a cubetti,  200g di pisellini, una piccola cipolla, sale, pepe, poco brodo vegetale. Iniziate a pulire le seppioline, tritate i tentacoli. Mettetele in una ciotola con 100g di pane grattugiato e 50g di parmigiano grattugiato, salate, pepate e impastate con 4 cucchiai di olio e un po’ di brodo. Riempite le seppie con questo impasto e cucitele chiudendole bene. Tritate la cipolla e fatela appassire con un buon giro d’olio, aggiungete la polpa di pomodoro,  e cuocete per 10 minuti; unite le seppie e i pisellini, bagnate con brodo coprendo a filo, salate e pepate. Quando le seppie saranno cotte con un bel sugo denso, condite i troccoli e serviteli con le seppioline a guarnizione del piatto. Seguitemi sempre su Facebook, ci sono tanti corsi in partenza per gli appassionati del cibo buono e cucinato bene! Alla prossima! Anna Maria    

Potrebbeinteressarti