Cronaca Lizzanello 

Scipparono un’anziana mandandola in ospedale, incastrati dalle telecamere

I carabinieri hanno individuato gli autori dello scippo avvenuto la tarda mattinata del 19 ottobre scorso in Via Puglia a Lizzanello. Era stata strattonata con violenza e buttata per terra, l&rsquo...

I carabinieri hanno individuato gli autori dello scippo avvenuto la tarda mattinata del 19 ottobre scorso in Via Puglia a Lizzanello. Era stata strattonata con violenza e buttata per terra, l’anziana 84enne vittima di uno scippo lo scorso 19 ottobre in via Puglia a Lizzanello. A distanza di qualche giorno però i carabinieri sono riusciti a rintracciare i due responsabili: si tratta di M.C.C. 35 enne e C.M. 23enne. I carabinieri hanno visionato le immagini di un impianto di videosorveglianza non proprio nei pressi del luogo dello scippo, ma dal quale sono riusciti a estrapolare dei frammenti di immagini sfocate sui malviventi in fuga. I successivi accertamenti tecnici hanno permesso di ricavare il tipo di mezzo utilizzato per la fuga ed altri piccoli particolari, tra cui la corporatura il modo di vestire. Dopo aver individuato i due probabili autori dello scippo, i carabinieri li hanno convocati caserma: i due hanno dapprima cercato di sviare i sospetti, ma gli elementi raccolti hanno portato i malviventi a confessare lo scippo. I militari hanno recuperato il cellulare rubato alla vittima: per la borsa non c’è stato nulla da fare, sono state recuperate solo le fibbie in metallo come prova del reato, perché i due scippatori l’avevano bruciata poco dopo nelle campagne di Lizzanello. Sono stati sequestrati anche i caschi che i capi d’abbigliamento indossati all’atto dello scippo. Per i due autori è scattata la denuncia a piede libero presso la Procura della Repubblica di Lecce per “furto con strappo in concorso”. I carabinieri si sono quindi recati sempre nella mattinata presso l’abitazione della vittima, dove hanno riconsegnato il cellulare all’anziana. 

Potrebbeinteressarti