Calcio Gallipoli 

Gallipoli, Levanto va di corsa: "Contento di questa partenza"

Intervista a Federico Levanto, del Gallipoli calcio. Dopo una prima stagione a corrente alternata, sembra aver iniziato la nuova annata con il piede giusto, imponendosi subito con grande personalit...

Intervista a Federico Levanto, del Gallipoli calcio. Dopo una prima stagione a corrente alternata, sembra aver iniziato la nuova annata con il piede giusto, imponendosi subito con grande personalità, sfornando due assist in altrettanti match a conferma di quanto di buono circola intorno al suo nome: in esclusiva abbiamo raccolto le impressioni del giovane figlio d'arte, Federico Levanto. Dopo il pari in extremis con il Casarano, sono arrivati tre punti importantissimi contro il Mola, come valuti questo inizio di stagione? "Penso che iniziare meglio la nuova stagione fosse abbastanza difficile, considerando che un questi due match abbiamo giocato senza alcune pedine fondamentali; contro il Casarano abbiamo chiuso la gara con ben cinque under, mentre contro il Mola abbiamo cominciato con quattro under dal primo minuto, quindi sono convinto che abbiamo iniziato veramente bene". Giovedì sarà ancora campionato, contro il Copertino che derby ti aspetti? "Lo scorso anno contro il Copertino non siamo riusciti a vincere in nessuna delle due gare, mi aspetto una gara molto insidiosa e combattuta, ma nonostante qualche problema di formazione scenderemo in campo per conquistare il bottino pieno". Per te un inizio di stagione molto positivo, il fatto di aver effettuato la preparazione con il gruppo, a differenza della scorsa stagione, è stato un punto a tuo favore? "Sono contentissimo di come sia iniziata la nuova stagione anche dal punto di vista personale, ma bisogna continuare a lavorare sodo perché siamo ancora alle prime fasi. Sicuramente in un campionato così lungo e insidioso iniziare e fare una buona preparazione può risultare fondamentale, soprattutto con il passare delle giornate". Dove vuole e dove può arrivare Federico Levanto? "Sappiamo tutti che per noi giovani il sogno è quello di arrivare nei professionisti, ma ora non è tempo di pensare ai sogni e il presente si chiama Gallipoli e io voglio dare e fare il massimo con questa maglia". Fonte: Salentosport.net    

Potrebbeinteressarti