Economia e lavoro Lecce 

"Fare impresa 2.0": dalla Camera di commercio un milione di euro per chi investe nell'e-commerce

Un milione di euro per sostenere le imprese che intendono puntare sull’e-commerce, anche come canale per l’internazionalizzazione dell’impresa. Si chiama “Fare impresa 2.0&rdqu...

Un milione di euro per sostenere le imprese che intendono puntare sull’e-commerce, anche come canale per l’internazionalizzazione dell’impresa. Si chiama “Fare impresa 2.0” il bando presentato questa mattina in Camera di commercio e rivolto alle piccole e medie imprese del territorio leccese. Un grande aiuto alle imprese che affrontano la crisi arriva, per il secondo anno consecutivo, dalla Camera di commercio. Sul banco c’è, proprio come lo scorso anno, un milione di euro. A beneficiarne, con la formula del contributo a fondo perduto, tutte quelle aziende che, sul fronte della tecnologia, investiranno – tra l’1 settembre e la data di presentazione della domanda - almeno 5mila euro. I contributi andranno da un minimo di 2.500 euro (per spese documentate pari a 5mila euro) a un massimo di 15mila euro (per spese pari a 30mila euro). Quest’anno la Camera di commercio ha deciso di indirizzare le aziende verso la svolta tecnologica, che poi è il canale principale attraverso il quale l’azienda può puntare sull’internazionalizzazione. E riuscire ad avere un’apertura sui mercati internazionali può essere un’ancora di salvezza quando, come in questo momento storico, il mercato interno ristagna. Nello specifico, saranno sostenute tutte le aziende con sede tra Lecce e provincia che decideranno di acquistare infrastrutture e software per entrare da protagonisti nel mondo dell’e-commerce. le spese potranno riguardare sia prodotti  che servizi. Sono tra le spese ammesse la creazione o l’adeguamento del sito web dell’azienda, ma anche l’implementazione della propria presenza sui social network. Sostegno anche a chi punta sulla registrazione di nuovi brevetti e per questo necessita di consulenze specialistiche o di analisi di fattibilità dei propri progetti. Anche l’adozione di infrastrutture (come il wi-fi) in azienda o le innovazioni nell’organizzazione e la gestione dell’impresa attraverso strumenti informatici sono tra le spese ammesse, così come quelle necessarie per la messa in sicurezza dei flussi informativi. Le domande dovranno essere presentate in forma telematica tra l’1 ottobre e il 30 novembre. Il bando e tutti i dettagli si trovano sul sito www.le.camcom.gov.it. Tutte le info possono essere richieste al numero telefono: numero verde 800.155 988.

Potrebbeinteressarti